Diabolik, famiglia attacca trasmissione Report

Diabolik, la famiglia attacca la trasmissione Rai Report dopo il servizio andato in onda ieri sera in prima serata.

I genitori di Fabrizio Diabolik Piscitelli attaccano la trasmissione tv Report, raccontando all’agenzia Agi il loro pensiero dopo il servizio di ieri sera: “Il servizio di Report, risultato ai nostri occhi ormai ridondante ed approssimativo su nostro figlio, ha mostrato (probabilmente per vivacizzare l’attenzione) una nota della Questura risalente al 2007 in cui una fonte confidenziale indicava nostro figlio quale mandante dell’illecito subito da Fabrizio Toffolo. A distanza di 12 anni e certi che nostro figlio non ha avuto alcuna condanna per tale fatto criminoso, è d’obbligo chiedersi in ogni caso, quanto sia stata attendibile l’eventuale fonte e quanto sia realistico parlare di sicurezza in questo Paese. Poichè se fosse stato nostro figlio il mandante come recita la nota della Questura ci si deve domandare perchè la stessa e la magistratura, non abbiano al tempo proceduto”.

“ASSASSINI E MANDANTI ANCORA LIBERI”

“Ci si chiede altresì se non fosse più opportuno ed onesto invece, un servizio giornalistico finalizzato ad evidenziare le criticità di un sistema ove la sicurezza altro non è che un’onda da cavalcare in determinati periodi. Noi come genitori attendiamo dalla Questura di conoscere invece, gli esiti di una indagine certamente complessa ma che vede ancora liberi gli assassini e i mandanti di un efferato omicidio avvenuto in pieno giorno estivo ed in un parco pubblico assai frequentato da ogni fascia di età”.

INTANTO ARRIVANO LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO>>>LEGGI QUI

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK