Seguici sui Social



News

ACCADDE OGGI 19 dicembre 2007: Lazio-Napoli 2-1

Pubblicato

il

Lorenzo De Silvestri con la maglia della Lazio
PUBBLICITA

Il 19 dicembre 2007 per la gara di andata di Coppa Italia allo stadio Olimpico si affrontano Lazio e Napoli. In una stagione alquanto deludente ed avara di soddisfazioni nel corso della quale gli uomini di Delio Rossi hanno perso lo smalto dell’anno precedente i risultati negativi hanno tolto alla squadra biancoceleste la sicurezza dei propri mezzi. Di fronte, la compagine di Reja che grazie al positivo cammino tenuto vola in campionato presentandosi alla gara con i favori del pronostico. Le due società tornano a fronteggiarsi nella competizione nazionale dopo ben sette anni. I due allenatori danno spazio a chi ha giocato meno, al calcio di inizio nelle due squadre sono solo tre i titolari per parte. L’inizio dell’incontro non è di quelli scoppiettanti, le due compagini danno vita ad una lunga fase di studio e le occasioni sono rare da entrambi le parti. Il primo tempo della Lazio è lo specchio della stagione biancoceleste: gioco compassato, occasioni da rete non sfruttate e una preoccupante fragilità difensiva. Alla mezz’ora del primo tempo Dalla Bona servito da Sosa trafigge Muslera, tra le proteste dei laziali per un presunto fallo di mani, e porta i partenopei in vantaggio. Il gol subito manda in tilt la formazione romana ed il Napoli sfiora più volte il raddoppio non riuscendo a centrarlo solo per la poca cattiveria dei suoi giocatori. Nella ripresa però la Lazio finalmente si sveglia. Il Napoli regge bene in fase difensiva, salvo poi capitolare sui calci da fermo. Sono due punizioni ad indirizzare la gara: sulla prima un’incertezza di Gianello favorisce il tap-in di De Silvestri per il pareggio (con tanto di dedica all’amico Gabriele Sandri scomparso poco tempo prima) e sulla seconda è Roberto Baronio a realizzare il gol del sorpasso che consentirà alla squadra di Rossi di vincere l’incontro. A tradire la squadra di Reja sono state le ripartenze, i campani avrebbero potuto chiudere prima la partita invece l’hanno lasciata aperta e ne hanno pagato le conseguenze. Per i biancocelesti un “brodino caldo” in attesa di tempi migliori.

IL TABELLINO

LAZIO: Muslera, De Silvestri, Cribari, Kolarov, Firmani (46′ Mutarelli), Baronio, Manfredini, Meghni (21′ Mauri), Pandev (84′ Makinwa), Tare. A disposizione: Berni, Scaloni, Ledesma, Vignaroli. Allenatore: D. Rossi

NAPOLI: Gianello, Maldonado, P. Cannavaro, Contini, Grava, Montervino, Blasi, Dalla Bona (52′ Hamsik), Rullo (75′ Savini), Sosa, Calaiò (59′ Lavezzi). A disposizione: Iezzo, Garics, Gatti, Capparella. Allenatore: Reja

Arbitro: Sig. Stefanini (Prato)

Marcatori: 28′ Dalla Bona, 66′ De Silvestri, 71′ Baronio

Note: ammoniti Dalla Bona, Maldonado e Firmani per gioco scorretto, Siviglia per comportamento non regolamentare. Angoli: 7-7. Tiri in porta: 6-3 più una traversa. Tiri fuori: 4-3. In fuorigioco: 0-3. Recuperi: 1′ p.t., 4′ s.t.

Spettatori: 5.506 per un incasso di 48.392,65 euro.

 


News

Calciomercato Lazio: Da Mustafi a Maksmovic, tutti i nomi a parametro 0

Pubblicato

il

Calciomercato Lazio Maksimovic

Calciomercato Lazio – La stagione sta per concludersi, i biancocelesti sono in lotta per la qualificazione in Champions, ma per poter avere maggiori chances nella prossima stagione bisogna arricchire la rosa. Questo infatti è il momento in cui le società iniziano a muoversi in vista del mercato estivo, cercando di portare al più presto i nuovi giocatori. La Lazio per piazzare il colpo dovrà aspettare di capire a quale competizione europea parteciperà, ma nel frattempo può già individuare i giocatori che andranno in scadenza a 0 e quindi non sarà necessario spendere nulla per il cartellino.

CALCIATORI A 0

Il reparto dove bisognerà avere più rinforzi è senza dubbio quello difensivo. Musacchio dovrebbe abbandonare a fine stagione mentre Hoedt potrebbe essere riscattato a 5 milioni e a quel punto la Lazio avrebbe ben 5 difensori: Radu, Hoedt, Acerbi, Luiz Felipe e Patric. Il contratto di quest’ultimo scadrà nel 2022 e forse se non dovesse venirgli rinnovato potrebbe essere messo sul mercato e a quel punto i difensori da prendere saranno 2. In uscita dal Napoli c’è Nikola Maksimovic, difensore che potrebbe dare il suo apporto alla Lazio, accostato più volte durante il mercato invernale, a giugno sarà libero di firmare a 0. Oltre a Maksimovic che conosce bene il campionato italiano ci sono: Mustafi, Balbuena e Dragovic, Sakho; questi 4 oltre al quasi ex Napoli sono le piste più percorribili e facili. A 0 ci sono anche dei top player che al momento non sono in orbita biancoceleste a causa del loro ingaggio elevato: Sergio Ramos, Alaba, Garcia, Thiago Silva e David Luiz. Uno dei parametri 0 potrebbe affiancare il sogno di mercato difensivo: il laziale Romagnoli. Oltre alla difesa si pensa anche all’attacco, nel mirino c’è sempre il colombiano Borré a 0 che ha strizzato l’occhio ai biancocelesti e aspetta una loro chiamata

Continua a leggere

Articoli più letti