Coronavirus — Sport a rischio in Lombardia?

Alla luce dei casi positivi al Coronavirus registrati in Italia, possibili ricadute anche sullo sport. La Figc, in contatto con il ministero della Salute, per il momento non rinvia le gare in Lombardia (fanno eccezione i comuni coinvolti, con Codogno che ha già comunicato la chiusura degli impianti sportivi almeno fino a domenica). Il presidente della Lombardia Fontana: “È previsto l’isolamento obbligatorio per chi è entrato a contatto con le persone infette e l’isolamento volontario per chi abita in quella zona. Si tratta di persone adulte, in condizioni serie. Provvedimenti su Milano? Oggi avremo una serie di riunioni con il ministro Speranza per capire se dovremo alzare il livello delle misure e delle precauzioni. Dobbiamo essere seri nell’affrontare l’emergenza e non dobbiamo scatenare il panico. Faremo valutazioni su eventi e locali pubblici: già in alcune zone alcuni sindaci hanno deciso di annullare le manifestazioni sportive”. Così, ai microfoni di SkyTg24, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.