Seguici sui Social

English EN French FR German DE Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

L’importanza di Lazio Verona, con un ricordo al 1974

Pubblicato

in



Mercoledì ci sarà il recupero , gara fondamentale per il cammino della Lazio per un posto Champios e per sognare lo scudetto

Ci siamo, mercoledì sera allo Stadio Olimpico ci sarà il recupero Lazio Verona, una gara che potrà darci molte indicazioni sul reale cammino biancoceleste in campionato. Dopo la scorpacciata di gol contro la Spal, la squadra di Inzaghi è chiamata a vincere quello che per molti è il crocevia della stagione. Battere il Verona significherebbe scavalcare l’Inter e andare a due lunghezze dalla Juventus, lanciandole il guanto di sfida per lo scudetto. Ma non sarà facile, sarà una partita trappola e intensa. L’importanza del match dovrà portare la concentrazione della squadra a mille, ma allo stesso tempo le viene chiesta l’ennesima prova di maturità in questa stagione.

RICORDANDO IL 14 APRILE 1974

Il Verona ha spesso regalato soddisfazioni alla Lazio, ricordiamoci il famoso 2-0 scaligero sulla Juventus nell’anno del secondo scudetto. Ma il ricordo va al 14 aprile 1974, qella partita che portò la squadra di Maestrelli verso la conquista del primo storico tricolore. L’accostamente alla partita di emrcoledì potrebbe essere inadeguato, ma ciò che vogliamo far capire all’ambiente biancoceleste è che contro la squadra di Juric serviranno 11 leoni come quelli della banda Maestrelli. Vogliamo che sia il nostro , che Luis Alberto sia il nostro Re Cecconi e che Lazzari dribbli tutti sulla fascia come D’Amico. Insomma vogliamo lo stesso spirito di quella domenica pomeriggio che, anche sotto 1-2, riuscì a vincere 4-2. Vogliamo la vittoria ragazzi, conquistatela, i tifosi sono con voi.

Marco Corsini

Articolo copertina

FOCUS Red Bull Lazio ti mette le ali

Pubblicato

in



Cagliari Lazio ha messo in evidenza l’importanza delle ali nel gioco di Inzaghi. Sulle corsie si è imbastita la vittoria di sabato

C’era preoccupazione alla vigilia per la mancanza di un laterale sinistro nello scacchiere di Inzaghi. Per Cagliari Lazio, infatti, non erano presenti Lulic, Lukaku e Fares, quest’ultimo in attesa di ufficializzazione. Ma ecco la mossa a sorpresa: Adam Marusic sull’out di sinistra e Lazzari a destra. E sono stati proprio loro a confezionare la vittoria nella partita di esordio nella nuova stagione. Due autentici treni, due spine nel fianco, due velocisti. Con il rimando alla pubblicità della nota bibita Red Bull, la Lazio ha messo le ali. Così facendo ha surclassato la difesa avversaria, con i terzini di Di Francesco in balia delle scorrbande dei due furetti biancocelesti. Il primo gol è tutto loro con l’azione insistita del montenegrino e l’inserimento perfetto dell’ex Spal. Poi nel secondo tempo l’azione alla Bale di Marusic che si lancia da solo con un tacco volante e serve un assist a per lo 0-2. Un bel vedere che ha strappato applausi a tutti i presenti. Marusic a sinistra potrebbe essere la sorpresa tattica di stagione, in attesa di Fares e del, speriamo, ritorno di capitan Lulic. A destra Lazzari non ha rivali. Si vola…

Marco Corsini (@Marc_Way on Twitter)

SI LAVORA A FORMELLO CON VISTA ATALANTA, IL REPORT DELL’ ALLENAMENTO ODIERNO

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità Copyright © 2020 Laziochannel.it TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE