Seguici sui Social

News

QUI PARMA D’Aversa con il rebus attacco

PUBBLICITA

Pubblicato

il

D'Aversa
PUBBLICITA

QUI PARMA D’Aversa, tecnico degli emiliani, a tre giorni dalla sfida casalinga contro la Lazio deve fare i conti con le tante assenze nel reparto offensivo.

QUI PARMA D’Aversa con il rebus attacco per la sfida che vedrà i suoi gialloblu affrontare la Lazio di Inzaghi al Tardini domenica alle 18. Il tecnico degli emiliani, oltre alle già note assenze di Inglese, Gervinho e Kulusevski, non potrà contare infatti nemmeno su Cornelius, fermato da una lesione muscolare. Probabile spazio in avanti per l’ultimo arrivato, l’ex Roma e Sampdoria Gianluca Caprari. Con lui dovrebbero agire Siligardi e Kucka, anche se non è del tutto da escludere l’utilizzo di Sprocati, passato anche da Formello. Ma i problemi per D’Aversa non finiscono qui: una contusione al costato ha costretto Gagliolo ad un allenamento differenziato. Rimane comunque possibile un recupero del difensore per la sfida del Tardini.

INTANTO INZAGHI A PARMA SENZA DUE SQUALIFICATI>>>LEGGI QUI

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


News

Gascoigne sulla Curva Nord: “La porterei con me all’Isola dei Famosi”

Pubblicato

il

Parole al miele di Paul Gascoigne sulla Curva Nord, alla vigilia della partecipazione dell’ex asso inglese all’Isola dei Famosi.

Così Gascoigne sulla Curva Nord: “La porterei con me sull’Isola, oltre a mio padre. Ho adorato quei tifosi. Quando guardo le partite della Lazio, penso sempre ai cori che mi dedicavano“. Una nuova esperienza per ‘Gazza’, dopo anni di buio: “Sono affondato e riemerso. Adesso vorrei mettermi il peggio alle spalle e trovare pace“. Poi, tornando sui tifosi biancocelesti: “Furono straordinari con me. A Roma ho trascorso tre anni e mezzo fantastici, nonostante l’infortunio. I ricordi più belli? Sicuramente il gol alla Roma nel derby. Ma anche quello al Pescara, dopo aver saltato quattro avversari“. Ricordi anche per gli ex compagni: in particolare Sclosa, Casiraghi e Signori, quelli con cui ha legato di più nella sua avventura capitolina. All’epoca sulla panchina biancoceleste c’era Dino Zoff: Gascoigne lo definisce una persona perbene, oltre che un mito del calcio. Infine, un pò a sorpresa, elogi per il ‘rivale’ sull’altra sponda del Tevere, Francesco Totti: “Un calciatore straordinario, che ha compiuto una grande impresa, un’intera carriera con una sola maglia“.

Continua a leggere