Seguici sui Social

News

CORONAVIRUS Lo stadio del Borussia Dortmund diventa un ospedale

Pubblicato

il

PUBBLICITA

CORONAVIRUS Lo stadio del Borussia Dortmund diventa un ospedale da campo.

Il Westfalen Stadion, lo stadio del Borussia Dortmund, diventa un ospedale. Il virus in Germania ha finora provocato la morte di 1.100 persone. L’area della tribuna nord trasformata in un centro di assistenza per le persone colpite dal contagio. Il presidente del consiglio di amministrazione del Borussia, Hans-Joachim Watzke, ha dichiarato: “Il nostro stadio è un simbolo della città. Un punto fisso per quasi tutti a Dortmund e l’area circostante. Grazie alle sue condizioni infrastrutturali e spaziali è il luogo ideale per aiutare attivamente le persone potenzialmente infette o infettate dal coronavirus che lamentano malattie respiratorie e febbre. Vogliamo restituire alla gente quello che ci ha dato negli anni”. La tribuna sarà direttamente collegata con un centro diagnostico centrale con test effettuati nella North Clinic e sarà un centro di trattamento per valutare la gravità del virus e decidere se il paziente può continuare ad essere curato in regime ambulatoriale o con cure ospedaliere.

COMPLEANNO INZAGHI: LA FESTA IN CASA DEL MISTER (FOTO)


Pubblicità

News

FIORENTINA LAZIO INZAGHI: “Champions? Il calcio è imprevedibile…”

Pubblicato

il


Fiorentina Lazio Inzaghi deluso per il risultato di questa gara che complica tantissimo la corsa Champions della squadra.

Inzaghi ai microfoni di Dazn: “Partita dura, lo sapevamo. C’è delusione per il primo tempo: l’occasione sprecata da Correa e il loro gol sul quale dovevamo difendere meglio. Non dovevamo assolutamente andare in svantaggio. È mancata velocità nel giro palla, loro hanno difeso bene. Champions? In queste ultime quattro gare ce la metteremo tutta, il calcio è bello perché è imprevedibile. Milinkovic si è rotto il setto nasale. Il secondo tempo non è più stata una partita di calcio, tra cambi e infortuni, abbiamo giocato venti minuti.  Andiamo avanti a testa alta, saremo nelle coppe europee anche l’anno prossimo, ma ci rimane l’amaro in bocca per il primo tempo”.

Continua a leggere

Articoli più letti