Seguici sui Social

Articolo copertina

Rezza (ISS): “Da giallorosso, sospendiamo la Serie A”. Diaconale: “Tifo dà alla testa”

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Botta e risposta tra Giovanni Rezza, direttore dell’ISS e Arturo Diaconale, sulla possibilità di ripresa della Serie A

Arturo Diaconale è in grande spolvero in questo periodo di quarantena e lo sta dimostrando difendendo la Lazio in ogni dove e contro chiunque. Incalzante e pungente nel suo consueto “taccuino biancoceleste“, il dirigente alla corte di Lotito questa volta risponde alla provocazione di Giovanni Rezza. Quest’ultimo, scienziato del dipartimento delle malattie infettive, con una battuta ha risposto così sulla ripresa della Serie A durante una conferenza stampa: “Sono giallorosso, fosse per me il campionato lo manderei a monte“. Pronta la risposta di Diaconale all’AdnKronos: “Alcune volte il tifo può dare alla testa e colpisce anche gli scienziati. Meglio se si occupano su come fronteggiare il virus e dedicassero le loro forze nella ricerca di un vaccino, invece di fare i tifosi“.

LOTITO CUORE D’ORO, NESSUN DIPENDENTE IN CASSA INTEGRAZIONE


Pubblicità

Articolo copertina

Immobile contro Cairo – “Non posso tollerare ingiurie e infamie” (1 Foto)

Pubblicato

il

Immobile contro Cairo

Immobile contro Cairo per via delle dichiarazioni che il presidente del Torino si è lasciato andare dopo il triplice fischio del

Lazio Torino è da poco terminata ma le polemiche non tendono a placarsi. Immobile contro Cairo per le dichiarazioni che il Presidente del Torino ha lanciato al bomber della Lazio. L’attaccante però non ci sta e spara a zero contro il Proprietario della Gazzetta dello Sport. Ecco il post dove Ciro spiega le sue ragioni. “Tutti sanno chi è Ciro Immobile. Dentro il campo, e soprattutto fuori. Posso accettare le critiche al calciatore, non gravi offese diffamatorie all’uomo che sono. Soprattutto se quest’ultime arrivano da dirigenti del mondo del calcio.

Poi Ciro continua il post e accusa direttamente Urbano Cairo “Al termine della partita di questa sera il Presidente del Torino Urbano Cairo mi ha raggiunto all’ingresso dello spogliatoio della Lazio iniziando ad offendermi, a scagliarsi verbalmente nei miei confronti rivolgendomi gravi accuse infamatorie, accusandomi di aver giocato la partita con “il sangue agli occhi”, e altre cose riguardanti anche la gara d’andata di questo campionato disputata contro il Torino, arrivando perfino a dirmi che ho giocato quella gara positivo al COVID.”

La signorilità di Ciro è fuori discussione e nella parte finale del post ringrazia il Presidente del Torino per avergli dato fiducia ma poi, senza usare mezzi termini, risponde per le rime alle accuse del Presidente dei granata. “Non smetterò mai di ringraziare il Presidente Cairo per avermi dato la possibilità di consacrarmi nel Torino come calciatore, ma non posso sorvolare su un episodio che oltrepassa la dimensione calcistica. Tutti sanno chi è Ciro Immobile; un calciatore, sì, ma soprattutto un uomo rispettoso delle regole e dei principi della lealtà. Non posso tollerare ingiurie ed infamie che diffamino, senza alcun valido motivo, la mia persona. Ciro Immobile”

Tare su Inzaghi

Immobile contro Cairo

Continua a leggere

Articoli più letti