Seguici sui Social

News

SERIE A Cellino contro Lotito: “Pensa di vincere lo scudetto”

Pubblicato

in



SERIE A Cellino contro Lotito che lo accusa di spingere la ripresa perché pensa di poter vincere lo scudetto

SERIE A Cellino contro Lotito – Il calcio e sopratutto la Serie A, potrebbe ricominciare a metà maggio non appena la situazione si sarà un po’ calmata. Questa sembra essere la decisione presa ieri dalla Uefa, però se Lotito è d’accordo su questo argomento, non tutti la pensano come lui, a partire da Massimo Cellino presidente del Brescia che trova “irresponsabili” le volontà di proseguire con la stagione calcistica, ecco le sue parole:

Pubblicità

“Il campionato non può riprendere e lo dico in base a due cose: il rispetto verso la salute e la salvezza del sistema calcio. Se dovessimo ripartire ora, si rovinerebbe non solo questa stagione, ma anche la prossima che invece diventerebbe decisiva per ripartire al meglio. La stagione calcistica termina il 30 giugno, questa è la data in cui bisogna presentare le scadenze dei bilanci oltre alle scadenze dei contratti dei calciatori. Sono tutti molto arroganti e irresponsabili. Ci faranno giocare ogni 2 giorni o la Uefa possiede il potere di allungare le giornate di 72 ore? Aiutasse Brescia mandando bombole di ossigeno e respiratori”.

Lotito ha accusato giorni fa il presidente del Brescia di non voler ripartire a causa del suo ultimo poso in classifica che con l’annullamento del campionato, lo farebbe rimanere in Serie A nella prossima stagione, ecco le sue paroel al riguardo:

“L’altro giorno mi ha urlato: “tu non vuoi giocare per salvarti”, detto da lui poi, che sta facendo fuoco e fiamme per far ripartire il campionato perché pensa di vincere lo scudetto. A me di retrocedere non interessa, ce lo stavamo meritando e mi prendo le mie colpe. Il mio è un discorso generico. Ormai finire diventerebbe troppo rischioso e dovremmo giocare ogni 2 giorni prolungando tutto: bilanci, contratti dei calciatori, inizio della nuova stagione, tutto questo per cosa?. Se dovesse riprendere il campionato, non schiererò la mia squadra, perderò tutte le partite 3-0 a tavolino per rispetto dei cittadini di Brescia e dei loro cari che non ci sono più”.

Continua a leggere
Pubblicità