Categorie
News

LAZIO SASSUOLO Rissa nello spogliatoio, la società chiarisce

LAZIO SASSUOLO Rissa nello spogliatoio, la società chiarisce. Le parole in una nota in merito al presunto episodio avvenuto al termine della gara e riportato da alcuni organi di stampa.

LAZIO SASSUOLO Rissa nello spogliatoio – Clima teso in casa biancoceleste nel post gara con i neroverdi. Nel finale è arrivata un’altra sconfitta, la terza consecutiva dopo quelle con Milan e Lecce, la seconda consecutiva all’Olimpico. Ormai per i ragazzi di Inzaghi lo scudetto è diventato una chimera e anche per l’obiettivo Champions, che sembrava ormai al sicuro, la matematica si è discretamente allontanata. Urge una sveglia collettiva, ma intanto l’umore non sarebbe dei più sereni. Lo dimostra la violenta discussione (per poco non degenerata in rissa) che, secondo Sportmediaset, avrebbe visto protagonisti, al termine della gara, nello spogliatoio Francesco Acerbi e il direttore sanitario Pulcini. Sarebbe questo solo l’ultimo atto di una querelle che va avanti da tempo tra giocatori e staff medico e che gli infortuni e i risultati negativi post lockdown hanno contribuito ad acuire. Non solo: parole grosse sarebbero volate anche tra i giocatori, alcuni dei quali, secondo i compagni, non avrebbero profuso il giusto impegno.

Sulle voci in serata è intervenuta la società con una nota. I vertici biancocelesti hanno smentito “categoricamente” le notizie, definite “prive di qualsiasi fondamento“. Parole che hanno uno e un solo significato: al bando le recriminazioni, adesso prioritario è ritrovare la serenità e la compattezza. Soltanto con il loro aiuto, infatti, i ragazzi di Inzaghi possono riacquistare il risultato del campo e arrivare alfine al grande traguardo per cui hanno tanto lottato nei mesi scorsi.