Seguici sui Social



News

Spadafora elogia Immobile: “Complimenti per la Scarpa d’Oro”

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA



Nella giornata di oggi, all’indomani della gara tra Napoli e Lazio, ultima giornata di Serie A, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha elogiato Ciro Immobile per la conquista della Scarpa d’Oro

Spadafora: “Si chiude oggi il campionato più lungo della storia, nella stagione più difficile del nostro Paese negli anni recenti. Abbiamo affrontato settimane e mesi in cui ogni certezza è stata messa in discussione, in cui il nostro unico pensiero era rivolto a come affrontare la pandemia e a come moltiplicare i posti nelle terapie intensive per salvare il maggior numero di vite. In quelle settimane abbiamo realmente pensato che anche il campionato dovesse fermarsi, ma grazie alla linea di prudenza che abbiamo sostenuto e alla serietà dei protocolli messi in campo dalla Figc, che ringrazio, si è riusciti non solo a riprendere ma soprattutto a terminare il campionato. I miei complimenti sinceri alla Juventus per la vittoria del nono scudetto consecutivo. Tanti complimenti anche a Ciro Immobile che eguaglia il record di Gonzalo Higuain e con i suoi 36 goal supera tutti i bomber europei e conquista la Scarpa d’Oro. Ora il pensiero è ai prossimi mesi, perché tutte le competizioni e i campionati devono poter riprendere nella massima sicurezza, e a tutti i livelli”. Così in una nota il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.


Continua a leggere
Pubblicità

Focus

LA NOSTRA STORIA Tanti auguri a Gabriele Pin

Avatar

Pubblicato

il

Rubrica la nostra storia di Laziochannel

Gabriele Pin nasce a Vittorio Veneto (TV) il 21 gennaio 1962. Ruolo centrocampista. Nel corso della carriera ha ricoperto i ruoli di mediano e regista arretrato sistemato davanti alla difesa.

Cresciuto nelle giovanili della Juventus, esordisce in prima squadra nel campionato di Serie A 1979-1980. Dal 1981 viene ceduto in Serie C1 per acquisire esperienza. Gioca per una stagione nella Sanremese e per una nel Forlì. Quindi passa in comproprietà al Parma. Conquista la promozione in Serie B, categoria dove esordisce la stagione dopo. Nel 1985 rientra alla Juventus. Impiegato come alternativa a centrocampo disputa anche la partita di Coppa Intercontinentale e trova spazio nelle coppe europee.

Nel 1986 viene acquistato dalla Lazio. In maglia biancoceleste resta 6 stagioni. prima di passare al Parma. È uno dei giocatori che hanno salvato la Lazio dalla Serie C nel campionato 1986/87. Stagione caratterizzata dalla penalizzazione di nove punti. Durante la carriera colleziona anche una presenza nella Lega Nazionale Serie A. Smesso di giocare intraprende la carriera di allenatore. Allena, come secondo di Cesare Prandelli, nella Roma, nella Fiorentina e nella Nazionale Italiana. Da dicembre 2018 è viceallenatore del Genoa guidato da Cesare Prandelli.

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti