Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

La promessa di Jony: “Voglio dare una mano alla Lazio”

Avatar

Pubblicato

il

Joni

La parole dell’esterno biancoceleste nel ritiro di Auronzo di Cadore ai microfoni della televisione ufficiale della Lazio

Lo scorso anno non convinse. Quest’anno vuole dare una mano alla sua squadra. E’ un Jony motivato quello che ha parlato ai microfoni di Lazio Style Channel, la TV ufficiale della società romana. Ecco le sue dichiarazioni:
“L’allenamento è andato bene, il mister mi sta provando in una nuova posizione e voglio interpretarlo al meglio. Per me il ruolo non conta, l’importante è giocare e dare una mano alla squadra, in questo momento l’aspetto del gruppo è il più importante. Auronzo è un posto perfetto dove svolgere la preparazione precampionato, nell’amichevole di domani dovremo dare il massimo per vincere e per esprimerci nel miglior modo possibile. In questo momento è importante migliorare la forma fisica, ma anche il fraseggio con il pallone. Correa, Patric, Luis Alberto e Caicedo sono stati molto importanti per me nel mio percorso d’inserimento, a livello professionale e non solo. Questo è importante per un giocatore che arriva in un nuovo club ed in una nuova città”

Su Pepe Reina e il centrocampista Escalante


“Per Pepe Reina è più facile inserirsi perché è un calciatore molto esperto, mentre Gonzalo Escalante si è inserito molto bene nel gruppo. Noi siamo qui per aiutare il calciatore argentino. Per me è stato un anno difficile perché ero in una squadra nuova in un ruolo nuovo, mi aspetto che le cose andranno meglio nel corso della prossima annata sportiva. Dobbiamo onorare la partecipazione in Champions League, per un calciatore disputare questa competizione è il massimo. Ora dobbiamo continuare a lavorare per migliorare la nostra forma fisica”.

I problemi con il ruolo

“Prima di arrivare alla Lazio giocavo come esterno alto, senza alcuna responsabilità difensiva. Mentre alla Lazio vengo impiegato in un ruolo nel quale ho dei compiti difensivi: mi sono allenato con grande impegno per perfezionare questo aspetto. Il campionato italiano è cresciuto molto ed è una competizione molto dura”.


Primo Piano

Bernabè si difende dalle accuse, la lettera del falconiere

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Avatar

Pubblicato

il

methode times prod web bin 9e28144a 31d4 11ec 820f e2be9b2cb5fd
<

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Bernabè si difende dalle accuse. L’ormai ex falconiere della Lazio dopo esser stato licenziato per un saluto romano dopo Lazio Inter ha scritto una lettera poi pubblicata dal portale Adnkronos : “Sono dispiaciuto per quello che è successo, in Spagna il gesto fascista si fa con il braccio teso in una linea retta. In Italia a quanto pare è anche così, dandosi una pacca sul petto. Io sono una persona assolutamente di destra, del partito Vox in Spagna come pure tanti amici calciatori, ma non di idea fascista, non è proprio nella mia mentalità. Sono un uomo che ha girato il mondo, che fa business in tutto il mondo e che ha rapporti con persone di tutte le razze. È stato un gesto dettato dall’impulso festeggiando il finale di una partita. Un saluto militare, mai fascista. Tuttavia va bene, queste cose fanno parte della vita, ci sono momenti brutti e belli. E questo per me è un momento brutto“.

lazio bernabè

CALENDARIO LAZIO : LA RABBIA DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Avatar

Pubblicato

il

Gabriele Gravina 1
<

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Tamponi Lazio, la condanna punisce Lotito, ma secondo la Figc la pena è incongrua : “C’è sconcerto per l’irrogazione di sanzioni incongrue e prive di afflittività a fronte di violazioni gravi dei protocolli anti-Covid consumate in uno dei periodi più difficili di pandemia nel nostro Paese“. Ma non è tutto, la Figc starebbe pensando ad un possibile ricorso al collegio di garanzia.

Gravina

IL GESTACCIO DI KOLAROV : MULTATO

Continua a leggere

Primo Piano

Espulsione Luiz Felipe, adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Avatar

Pubblicato

il

luiz felipe lacrime lazio inter 159qwdcfg99121ijju0f5q2vfy
<

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe. Il rosso diretto al difensore brasiliano è l’unica nota dolente del match. Espulsione arrivata a fine partita in modo confusionario con il centrale che è poi scoppiato in lacrime. In lacrime anche noi dopo che nessun giocatore dell’Inter ha subito il cartellino rosso aggredendo Felipe Anderson dopo il gol, ma questa è un’altra storia. Adesso il problema sorge spontaneo, senza Acerbi e ora anche Luiz Felipe chi difenderà ? Per Sarri è una vera e propria emergenza difesa.

Luiz Felipe

LA CHIAVE DEL MATCH : I CAMBI DI SARRI

Continua a leggere

Articoli più letti