Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Lazio, la difesa barcolla ma è la condizione dei leader quello che preoccupa

Pubblicato

in



“Una prestazione inaccettabile” questo il commento a caldo di mister Simone Inzaghi dopo la batosta con la Sampdoria. Lazio così non va: serve ripartire.

Dopo il 3-0 con la squadra di Ranieri la Lazio è chiamata a reagire. Questa squadra dopo il lockdown è irriconoscibile: sterile in attacco e molto fragile in difesa. Perché se ieri a Genova le assenze erano pesantissime la squadra di ha comunque perso smalto rispetto alla splendida cavalcata dello scorso anno prima dello stop al campionato. Il mercato non ha aiutato per nulla Simone Inzaghi che chiedeva a gran voce difensori all’altezza delle tre competizioni. Hoedt non può essere il salvatore della patria soprattutto in un reparto che ha evidenti limiti. Quello che preoccupa di più è però la condizione psico-fisica dei leader di questa squadra: se era squalificato ieri sono mancati Luis Alberto e Milinkovic. Davvero sulle gambe, nessun guizzo e soprattutto nessuno scatto d’orgoglio nel momento in cui la Sampdoria infilava Strakosha per ben 3 volte. Martedì arriva la Champions: il Dortmund è davvero un avversario ostico e la Lazio dovrà evitare assolutamente brutte figure in attesa che torni il sereno e l’aquila possa tornare a volare.

 

Pubblicità

News

Lazio la Figc a Formello per controllare la situazione Covid

Pubblicato

in

Lotito


Lazio la Figc a Formello – Alcuni ispettore della Lega, nella giornata di ieri sono arrivati nel centro sportivo per capire la situazione

Lazio la Figc a Formello – Il non divulgare notizie o comunicati da parte della società, ha spiazzato tutti. Anche per questo la procura della Figc, ci ha voluto vedere più chiaro e secondo Il Messaggero, nella giornata di ieri, ha inviato gli 007 federali per chiarire tutto ciò. Questo però, accade per tutte le squadre che hanno dei contagiati, gli ispettori controllano che il protocollo sia stato o meno rispettato. Era presente il presidente Lotito che ha spiegato la situazione. Sono stati controllati i registri per capire come mai sia scoppiato questo focolaio considerando che al momento fuori risultano tantissimi calciatori.

I tamponi della Uefa hanno evidenziato ben 10 positivi, tanti, anzi troppi. Il medico Rodia ha però aggiunto che alcuni di questi tamponi, 3-4 dovrebbero essere controllati, andrebbero verificati. Uno di questi è che non ha nessun sintomo. La Lazio ha mandato tutti i calciatori a casa per un isolamento preventivo. Nei tamponi di ieri, è risultato lo stesso esito di quelli effettuati dalla Uefa. Ora, i biancocelesti, svolgeranno un tampone a giornata in vista della sfida contro il Torino. Il tampone obbligatorio, sarà quello a 48 ore dalla sfida, dopo di ché chi risulterà positivo, non potrà scendere in campo e aiutare la squadra in questo periodo di tour de force. Intanto però se i tamponi continuassero a essere positivi, Tare e la società, potrebbero chiedere il rinvio della partita in modo tale da non complicare ulteriormente la situazione.

BRUGES LAZIO Correa: “In difficoltà abbiamo ottenuto un punto importante”

Continua a leggere

Articoli più letti