Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Lazio problemi di lista: 5 calciatori potrebbero restare fuori

Pubblicato

in



problemi di – In casa biancoceleste arrivano delle decisioni da prenere, entro il 5 va consegnata la lista

Lazio problemi di lista – in questi giorni, dovrà ragionare molto bene, entro il 5 ottobre infatti, bisognerà consegnare la lista ufficiale della Serie A. Il massimo dei giocatori iscrivibili è 25, dove bisogna comprendere 4 giocatori cresciuti nel vivaio e 4 italiani. Con i nuovi acquisti, i biancocelesti si ritrovano ad avere 22 calciatori per 17 posti, troppi, bisognerà capire chi non far rientrare in questa lista. Sicuri di un posto sono i 4 del vivaio: Strakosha, Armini, Cataldi e Alia e i 4 italiani che sono: Parolo, Immobile, Lazzari e Acerbi. Bisognerebbe rinunciare a 5 calciatori per far posto ai nuovi acquisti

LA LISTA

Portieri: Strakosha, Reina, Alia

Difensori: Luiz Felipe, Acerbi, Radu, Patric, “Hoedt”, Armini, Fares, Lazzari, Marusic

Centrocampisti: Escalante, Milinkovic, Leiva, Parolo, Cataldi, Luis Alberto

Attaccanti: Correa, Immobile, Muriqi, Andreas Pereira

Questi sono i calciatori sicuri di avere un posto, sono ben 22, la Lazio potrà inserire solamente altri tre calciatori in questa lista e al momento ne rimarrebbero fuori: Bastos, Vavro, Lukaku, Lulic, Akpa Akpro, Djavan Anderson, Kinye e Caicedo. Nella lista, verranno inseriti solamente 3 di questi calciatori, gli altri invece, dovranno trovare una nuova sistemazione. Inzaghi deciderà i calciatori di cui avrà più bisogno nel corso della stagione.

FARES UFFICIALE ALLA LAZIO

Pubblicità

News

LAZIO SCUDETTO 1915 – Avv. Mignogna: “Chiedo trasparenza alla Figc”

Pubblicato

in



SCUDETTO 1915 – L’avvocato Gianluca Mignogna ha presentato un’iniziativa legata alla rivendicazione del tricolore

LAZIO SCUDETTO 1915 – Le parole dell’avvocato Mignogna: “In questo momento la Federazione è ovviamente impegnata a fronteggiare le problematiche relative al Covid-19, così come tutta la società italiana. Dalla FIGC però ci aspettiamo maggiore trasparenza relativamente alla questione dello Scudetto 1915. Non abbiamo più avuto aggiornamenti riguardo passi avanti sui lavori della commissione, così come non c’è stato nessun riscontro per l’audizione che avevo richiesto anche in conference-call, in ottemperanza alle misure di sicurezza che tutti stiamo osservando. Ai tifosi biancocelesti chiedo di non perdere la motivazione e di sostenere la rivendicazione più forti di prima. Il 3 novembre comunicheremo e lanceremo un hashtag da condividere il giorno successivo, il 4 novembre che è il giorno in cui si commemorano i caduti. Non abbiamo tante occasioni per parlare dello Scudetto 1915, contro l’oscurantismo sfruttiamo i social e condividiamo in massa questo hashtag su tutte le piattaforme per far ardere più forte la fiamma della rivendicazione”. Così Gianluca Mignogna ai microfoni di Radio Incontro Olympia.

Continua a leggere

Articoli più letti