Seguici sui Social



News

Champions Lazio qualificazione: le possibili combinazioni per gli ottavi

Avatar

Pubblicato

il

Champions Lazio qualificazione
Champions Lazio qualificazione
PUBBLICITA



Champions Lazio qualificazione agli ottavi – I gironi di Champions sono quasi terminati, mancano solamente due partite e poi si deciderà il futuro biancoceleste

Champions Lazio qualificazione per gli ottavi – Un cammino in Europa del tutto roseo quello giocato dalla Lazio fino a questo momento. Dopo aver battuto e dominato lo Zenit per 3-1 grazie ai gol siglati dei due italiani Immobile e Parolo, la Lazio, può mettere mezzo piede agli ottavi di Champions. Per essere tutto ufficiale però, bisognerà ancora attendere. In questo momento la classifica dice: B. Dortmund 9 punti, Lazio 8, Brugge 4 e Zenit 1.

LE POSSIBILI COMBINAZIONI

Per poter qualificarsi con un turno di anticipo giocando così l’ultima gara solo per il primo posto, la Lazio dovrebbe: pareggiare o vincere a Dortmund. In questo modo, la squadra tedesca si porterebbe a quota 10, mentre la Lazio a 9 e anche qualora ma solo se, il Brugge non dovesse vincere contro lo Zenit rimanendo a quota 4 o 5. Se invece la Lazio dovessero vincere, non ci sarebbe il problema della squadra belga. Seconda ipotesi: in caso di sconfitta contro il Borussia, i biancocelesti rimarrebbero a quota 8 con il Brugge che, potrebbe avvicinarsi a quota 7 in caso di successo contro lo Zenit (che cercherà di lottare per entrare in Europa League) e la qualificazione verrebbe rimandata proprio all’ultimo torno all’Olimpico nello scontro diretto.

LA NOSTRA STORIA Maurizio Manzini, una vita dedicata alla LAZIO

Lazio Capello crede in te: “Sarà pericolosa anche in campionato”


Continua a leggere
Pubblicità

News

EURO2021 Gare a Roma a rischio a causa del Covid

Avatar

Pubblicato

il

EURO2021 Gare a Roma a rischio a causa del Covid: il piano dell’UEFA.

EURO2021 Gare a Roma a rischio a causa del Covid. Proprio la pandemia, come noto, ha costretto gli organizzatori a posticipare la manifestazione dal 2020 al 2021. Nei progetti, avrebbe dovuto essere un torneo ‘itinerante’, da disputarsi in ben 12 città. La corsa della malattia però non si ferma: in alcuni paesi la situazione è molto critica e ciò potrebbe incidere non poco sui viaggi che si dovrebbero effettuare per giocare le partite. L’Uefa sta dunque riflettendo per capire come muoversi e agire. Tra le proposte – riporta ‘Repubblica’ – quella di ‘tagliare’ alcune delle città coinvolte. Tra esse anche la Capitale, soprattutto se l’Olimpico dovesse continuare, come ora, a restare chiuso al pubblico. Questa non è però l’unica soluzione in campo: al vaglio infatti c’è anche la possibilità di giocare l’Europeo in un solo paese. Il dilemma si protrarrà fino a marzo, quando dovrebbe arrivare la decisione definitiva. Roma aspetta. E spera.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti