Seguici sui Social

News

Lazio Reina: “Il derby te lo ricordano subito. Inzaghi è stato chiaro con me”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Lazio Reina
PUBBLICITA

Lazio Reina nelle ultime giornate sta giocando moltissime partite, arrivato a parametro 0, lo spagnolo si sta ritagliando un posto importante

Lazio Reina – Pepe arrivato in grande sordina, sta piano piano, conquistando il posto e la fiducia di Inzaghi che nelle prime due partite l’ha schierato per dare un cambio a Strakosha ma successivamente è stato confermato a causa della mancanza di quest’ultimo. Grazie proprio a questa mancanza, lo spagnolo sta dimostrando di poter benissimo essere il titolare della Lazio, riuscendo spesso a effettuare parate degne di nota, dando anche sicurezza alla fase difensiva che si fida molto dei suoi piedi e riparte spesso da lui. Non a caso, Inzaghi l’ha richiesto espressamente, sapeva del suo carisma e della sua qualità, nonché della sua grande esperienza utile anche in Champions. Il portiere ha rilasciato un’intervista a Cadena Ser.

LA LAZIO

“Inzaghi è stato chiaro fin da subito, quando abbiamo parlato mi ha spiegato la situazione. In queste stagioni ci sono molte partite che sono tutte diverse e particolari. Devi essere sempre concentrato e preparato com’è accaduto ora. Il pareggio con la Juventus? Queste partite sono difficili, abbiamo molti giocatori indisponibili. Questa squadra però, non molla mai. Il derby con la Roma? Te ne parlano e ricordano praticamente subito”.

FUTURO

“Sicuramente allenerò, sì, farà l’allenatore, ne sono certo. Mi mancherà molto il calcio e la mia vita cambierà. Mi farò aiutare da uno psicologo dello sport o uno specialista. Ovviamente la mia famiglia mi starà vicino dandomi sostegno, ma avrò comunque bisogno di un aiuto. Non giocare spesso un po’ ti aiuta a capire che stai per smettere, ti fa quasi abituare all’idea. Molti si ritirano in una finale di Coppa del Mondo, come Zidane. Sono stato titolare fino a tre anni fa, poi sono andato al Milan, poi ho giocato con grande motivazione e soddisfazione all’Aston Villa. Ora qui alla Lazio non gioco tutte le partite e ti devi abituare a quest’idea”.

Tamponi Lazio Ferrero: “Non parliamo prima di sapere”

  Lazio al lavoro in vista della Juve: differenziato per Marusic

Roma Pellegrini e Fazio positivi al Covid: due in panchina a Genova

 


Focus

LA NOSTRA STORIA Il difensore biancoceleste Nicolò Armini

Pubblicato

il

LA NOSTRA STORIA Nicolò Armini nasce a Marino (RM) il 7 marzo 2001. Nel 2015/16 gioca con gli Under 15. Nel finale di stagione è aggregato alla formazione Under 17 per alcune partite di campionato e il Torneo di Arco. Nella stagione 2016/17 gioca stabilmente negli Allievi.

Più volte convocato nella Nazionale Under 16 Nicolò Armini realizza la sua prima rete in maglia azzurra nella gara Italia-Polonia 3-1 nell’ottobre del 2016. Ad agosto 2017 è convocato dalla Nazionale Under 17, di cui è ora capitano. In occasione della gara Zulte Waregem-Lazio del 7 dicembre 2017, sesta giornata della fase a gironi dell’Europa League, è convocato da Simone Inzaghi in prima squadra. Nella stagione 2018/19 è in organico nella Primavera. Il 29 novembre 2018 fa il suo esordio in prima squadra subentrando all’85’ di Apollon Limassol-Lazio 2-0 valido per la quinta giornata della fase a gironi di Europa League. Esordisce in serie A in Lazio-Bologna 3-3 del 20 maggio 2019. Ha un fratello di nome Yuri, nato nel 2005, che gioca con l’Under 14 della Lazio.

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere