Seguici sui Social

Articolo copertina

PAGELLE TORINO LAZIO – Ancora lui Caicedo al 97′ da impazzire

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Immobile Caicedo
PUBBLICITA

Pagelle Torino Lazio: subito i voti della sfida odierna dei biancocelesti. Caicedo da impazzire, disastro Hoedt.

LAZIO (3-5-2)

Reina 6 – Incolpevole sui tre gol incassati: la difesa oggi ha traballato e non ha dato sicurezza nemmeno al portiere.

Luiz Felipe 6 – Finisce la partita con i crampi ma tra i centrali di difesa oggi è il migliore.

Hoedt 4,5 – Suicidio tattico su una rimessa laterale innocua del Torino: fa passare la palla e poi non la difende con il suo fisico imponente. L’errore spalanca la porta a Lukic per il terzo gol del Torino. Indifendibile.

Acerbi 5,5 – Poco sicuro dietro, oggi paradossalmente più incisivo in avanti. I compagni di reparto però non lo aiutano.

Patric 6 – Suo l’assist per il primo gol della Lazio poi si mangia un gol nel primo tempo sparando alto un pallone che doveva essere gestito meglio. Comunque sempre nel vivo del gioco.

Milinkovic 7,5 – Le palle a centrocampo passano tutte dai suoi piedi, una meraviglia vederlo destreggiarsi attorno agli avversari. Poi diventa anche goleador con un bolide su punizione all’inizio della ripresa. Spaziale.

Parolo 5,5 – Inzaghi lo inserisce a centrocampo nel ruolo di regista che comunque non è il suo e si vede. Non riesce a recuperare tanti palloni così come gli viene richiesto stretto nella morsa di Meitè e Rincon. Il mister lo sostituisce subito nella ripresa. Al 45′ Lucas Leiva 6 – Il regista della Lazio è lui e quando non c’è si sente. Gestisce tutti i palloni a centrocampo: le azioni partono tutte da lui in un momento in cui il Toro si abbassa notevolmente con il baricentro.

  LAZIO BAYERN MONACO LE PAGELLE - Harakiri biancoceleste: che errori sui gol dei tedeschi!

Pereira 6,5- Primo guizzo per l’ex Manchester United con un bel tiro all’angolino che batte Sirigu. Gli viene concesso il rigore a sfavore per un presunto tocco in area su Belotti che però non c’è. Al 45′ Akpa Akpro 6,5 – Questo ragazzo più gioca più convince: a livello muscolare è fortissimo e si porta avanti spesso cercando a più riprese la conclusione.

Fares 6 – Oggi l’esterno spinge poco sulla sua fascia di competenza. Dovrebbe puntare di più l’avversario e cercare di servire meglio le punte in area. All’81’ Cataldi s.v.

Correa 5,5 – Non una delle sue migliori partite ma anche poche palle giocabili per lui. Il tucu è stato sempre molto lontano dall’area venendo a prendere palla a centrocampo sempre spalle alla porta. Al 73′ Caicedo 7 – Trasforma in oro un pallone vagante in area che sembrava perso: il suo gol al 97′ è decisivo per la vittoria della Lazio. La sua corsa sfrenata ha ricordato il gol dello scorso anno a Cagliari.

Muriqi 5,5 – Il turco ancora non brilla: unica azione degna di nota il traversone per Patric che serve Pereira per il primo gol della Lazio. Poi tante palle perse e poca pericolosità dentro l’area avversaria. Al 56′ Immobile 7 – Dopo una settimana ai box per la presunta positività al Coronavirus entra nella ripresa ed è tutta un’altra Lazio: cinico sul dischetto per il rigore che regala il momentaneo 3-3 per i suoi.

All. Inzaghi 7 – In grandissima emergenza fa ruotare la squadra alla perfezione: nel primo tempo gestisce le forze e nella ripresa fa entrare i giocatori più forti che questa settimana non si erano allenati. Anche la fortuna lo premia con il gol di Caicedo nel finale dopo la sciagurata giocata di Hoedt.


Articolo copertina

Lazio, seduta di scarico: possibili novità in vista del Bologna

Pubblicato

il

Oggi la Lazio si è ritrovata a Formello per la seduta di scarico all’indomani del Bayern Monaco

In campo i giocatori non impiegati nella serata di ieri contro il Bayern o entrati a gara in corso. Presente anche Musacchio che, pur essendo partito da titolare, è stato sostituito dopo appena mezz’ora di gara. Alla seduta di scarico hanno preso parte, oltre al difensore argentino, Hoedt, Parolo, Armini, Akpa Akpro, Cataldi, Fares, Pereira, Caicedo, Muriqi. Aggregati anche Minala e Djavan Anderson nell’allenamento odierno, seppur fuori dalla lista Champions. Da domani si inizierà a preparare la sfida contro il Bologna, in programma sabato all’Olimpico. Probabili novità di formazione contro i rossoblu: oltre all’assenza di Escalante per squalifica, Inzaghi potrebbe decidere di far rifiatare qualcuno in vista dei successivi impegni ravvicinati contro Torino e Juve.

Continua a leggere