Tamponi Lazio, depositata la perizia. La Procura di Avellino apre un fascicolo

Caso tamponi Lazio. Da quanto riportato dall’Ansa oggi è  stata depositata la perizia disposta dal Procuratore aggiunto di Avellino, Vincenzo D’Onofrio, sui 95 tamponi effettuati sui calciatori, sui loro familiari e sullo staff della Lazio. I tamponi erano stati riprocessati ad Avellino presso i laboratori dell’ospedale San Giuseppe Moscati. Inizialmente dai tamponi analizzati della Futura Diagnostica i calciatori erano risultati tutti negativi. Un ulteriore test effettuato invece al Campus Biomedico di Roma aveva riscontrato esito positivo per Immobile, Leiva e Strakosha. Al momento il solo indagato per la vicenda risulta essere Massimiliano Taccone, amministratore delegato di Futura Diagnostica. La Procura di Avellino infatti ha aperto un fascicolo su di lui  per ipotesi di reato di falso, frode in pubbliche forniture e epidemia colposa. Al momento non sono ancora pervenute indiscrezioni sui risultati della perizia.

 

 

 

 

 

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS