Seguici sui Social

News

LAZIO BRUGES Reina: “Testa a domani. Non molliamo mai”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

PUBBLICITA

LAZIO BRUGES Reina – Nella giornata odierna, il portiere biancoceleste ha affiancato Inzaghi in conferenza per presentare la sfida contro i belgi

LAZIO BRUGES Reina:

Come arriva la squadra alla partita di domani?

La squadra è consapevole della sua forza. Quella di domani sarà una partita speciale, dal sapore di finale. Dobbiamo avere sempre il senso del divertimento e fare in campo le cose provate in settimana. Abbiamo giocato contro di loro all’andata, il Bruges è una squadra che ti può far soffrire e correre. Dobbiamo avere l’umiltà, ci saranno due-tre partite diverse in 90 minuti e bisognerà giocare con la testa giusta”. 

Quanto ti piace giocare coi piedi? Spesso i tifosi hanno qualche timore nel vedere il portiere coinvolto così tanto

“In primis ho i guanti per parare, poi nel calcio attuale serve un uomo in più, capiterà di sbagliare e bisogna accettarlo. Ma superando la prima pressione degli avversari si possono trovare più spazi”.

In cosa si può migliorare?

“Questa è una società che vuole fare sempre un passo in avanti, bisogna essere nella mischia delle 5-6 squadre che competono per entrare in Champions ogni anno. Poi magari continuare a vincere qualche coppa. Quello che mi piace è la compattezza e il non mollare mai, la consapevolezza di avere una forza mentale straordinaria”.

Il gruppo è la vera forza della Lazio?

“Sì, questo è un gruppo che si vuole bene e unito. Nessuno di noi è al di sopra dell’altro, la società viene sopra ogni cosa, il gruppo è più importante dei singoli”.

Hai conquistato il posto in porta, te l’aspettavi?

“Io non ho preso niente, tutti lavoriamo per giocare il più possibile. Ho un rapporto straordinario con Thomas e impariamo l’uno dall’altro. Sarò sempre pronto per giocare”. 

Cosa sta spingendo il mister a scegliere te nelle ultime settimane?

“Questa è una risposta che deve dare il mister. La forza di questa squadra è che chiunque può giocare in ogni momento. Questa deve essere una fortuna e non l’occasione per fare polemica. Sono contento di quello che sto facendo ora, ma i sacrifici di Thomas sono straordinari”.


Focus

LA NOSTRA STORIA – Aron Winter, un lanciere al servizio della Lazio

Pubblicato

il

l'olandese Aron Winter

Ex calciatore della Lazio nato in Suriname ma naturalizzato olandese. Aron Mohamed Winter nasce a Paramaribo il 1° marzo del 1967. Centrocampista, inizia a giocare fra i dilettanti nel SV Lelystad. Nel 1986 passa all’Ajax. Con la formazione olandese vince per due volte la Coppa d’Olanda, un campionato nazionale, una Coppa delle Coppe e una Coppa UEFA.

Nel 1992, per 5 miliardi di lire, passa alla Lazio. Diventa un elemento importante della squadra biancoceleste guidata prima da Zoff e poi da Zeman. Il tecnico boemo lo schiera nel ruolo di laterale sinistro. Si mette in grande mostra per ordine e geometria unite ad un incessante mobilità. Forte tiratore dalla media distanza segna reti fondamentali per prestigiose vittorie biancocelesti. Gioca con la Lazio per quattro stagioni lasciando un ottimo ricordo tra i sostenitori laziali per serietà e rendimento. Winter ha contribuito alla crescita della squadra che a cavallo del 2000 vinse di tutto in Italia e in Europa.

Nel 1996 passa all’Inter dove resta per tre stagioni, vincendo la Coppa UEFA nel 1998. L’anno successivo fa ritorno in Olanda per giocare nell’Ajax e nello Sparta Rotterdam. Con la Nazionale Olandese ha preso parte a tre edizioni dei Mondiali e a quattro degli Europei, vincendoli nel 1988 in Germania. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo diventa allenatore della squadra giovanile dei lancieri e poi della prima squadra. Nel gennaio 2011 viene assunto come allenatore del Toronto FC, per poi venire esonerato nel 2012. Nel 2014 è alla guida della selezione Under 19 olandese. Dal 2016 è tornato ad allenare la formazione A-1 dei lancieri. A luglio 2017 entra nello staff della prima squadra come vice allenatore.

  LA NOSTRA STORIA - Aron Winter, un lanciere al servizio della Lazio

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere