Seguici sui Social

Articolo copertina

LAZIO SASSUOLO LE PAGELLE – Ciruzzo e il Sergente illuminano l’Olimpico

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Lazio Immobile
PUBBLICITA

Lazio Sassuolo le pagelle: vittoria di carattere della squadra di Inzaghi che si avvicina sempre più alle posizioni Champions.

LAZIO (3-5-2):

Reina 6 – Incolpevole sul gol con i suoi compagni di difesa presi in controtempo. Per il resto della gara nessuna parata da segnalare.

Patric 6 – Controlla bene gli avanti del Sassuolo che a dire il vero si sono fatti vedere poco dalle sue parti. Il cartellino giallo rimediato spinge Inzaghi al cambio. Al 67′ Parolo 6 – In un ruolo non suo è diligente e sempre a disposizione della squadra: anche stasera non sfigura.

Acerbi 6,5 – E’ sempre il pilastro della difesa biancoceleste: non sbaglia un anticipo oggi.

Radu 6 – Il romeno non soffre per nulla dalla sua parte: partita diligente e sporca come lui ama fare.

Lazzari 6 – Oggi meno devastante rispetto al derby ma su una sua scorribanda mette Immobile nella possibilità di segnare il 3-1 ma la difesa emiliana rimpalla il tiro. Al 75′ Lulic s.v.

Milinkovic 7,5 – Si prende la squadra sulle spalle in assenza del suo compagno Luis Alberto. Gioca una partita a livello muscolare mostruosa, lo stacco di testa per il pareggio è imperioso.

Leiva 6 – Insieme ad Akpa Akpro recupera tantissimi palloni e nel secondo tempo tenta anche una scorribanda su assist di Milinkovic ma viene anticipato sul più bello. Al 75′ Escalante 6 – Entra e nel finale ha subito un occasione sulla respinta di Consigli su tiro di Muriqi: la sua conclusione è però troppo debole.

  Lazio Reina: "Qui ho raggiunto il mio massimo livello"

Akpa Akpro 6,5 – Ma quanto è decisivo in interdizione sto ragazzo? Tiene troppo la palla nelle ripartenze ma quante palle ha recuperato! Qualche errore ci sta ma il suo lo fa sempre.

Marusic 6,5 – Che treno! Difende e attacca in continuazione per 90′: nel primo tempo prova il tiro, nel secondo regala un cioccolatino per il gol di Immobile.

Correa 6 – Suo l’angolo sul gol di testa di Milinkovic ma si vede che fisicamente non è ancora al meglio. Manca a più riprese il colpo finale che potrebbe portarlo al tiro per dei dribbling di troppo. Al 67′ Caicedo 6 – Protegge il pallone e fa salire la squadra: tante le azioni di ripartenza che partono dai suoi piedi che però la Lazio non riesce a concretizzare.

Immobile 7 – Sempre lui Ciruzzo, la timbra ancora una volta: 13esimo gol stagionale e gol decisivo per la vittoria della squadra. Al’85’ Muriqi 6 – Entra con lo spirito giusto, prende falli per far rifiatare la squadra e tenta il tiro con Consigli che para.

All. Inzaghi 7 – Senza Luis Alberto era difficile veder brillare la squadra. I suoi ragazzi vanno sotto ma non demordono: consapevoli della propria forza la ribaltano con merito senza rischiare nulla nel finale. Bravi tutti!


Articolo copertina

Lazio, seduta di scarico: possibili novità in vista del Bologna

Pubblicato

il

Oggi la Lazio si è ritrovata a Formello per la seduta di scarico all’indomani del Bayern Monaco

In campo i giocatori non impiegati nella serata di ieri contro il Bayern o entrati a gara in corso. Presente anche Musacchio che, pur essendo partito da titolare, è stato sostituito dopo appena mezz’ora di gara. Alla seduta di scarico hanno preso parte, oltre al difensore argentino, Hoedt, Parolo, Armini, Akpa Akpro, Cataldi, Fares, Pereira, Caicedo, Muriqi. Aggregati anche Minala e Djavan Anderson nell’allenamento odierno, seppur fuori dalla lista Champions. Da domani si inizierà a preparare la sfida contro il Bologna, in programma sabato all’Olimpico. Probabili novità di formazione contro i rossoblu: oltre all’assenza di Escalante per squalifica, Inzaghi potrebbe decidere di far rifiatare qualcuno in vista dei successivi impegni ravvicinati contro Torino e Juve.

Continua a leggere