Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

BAYERN LAZIO LE PAGELLE – Parolo simbolo dell’orgoglio laziale ma siamo ancora indietro per la Champions

Avatar

Pubblicato

il

parolo

Bayern Lazio le pagelle: partita più che dignitosa per i ragazzi di Inzaghi che non perdono l’onore in terra tedesca. Avversari troppo più forti nel gioco e nel palleggio. 

LAZIO (3-5-2):

Reina 6 – Incolpevole sui due gol incassati di cui uno su rigore. Grande intervento nel finale a salvare la porta su Gnabry. 

Marusic 6 – In una posizione non sua non perde mai la testa nemmeno quando c’è da marcare uno come Lewandoski. 

Acerbi 5,5 – Non il solito leone: oggi poco preciso e in parte colpevole insieme a Radu quando lasciano un’autostrada per Choupo-moting. 

Radu 5,5 – L’ammonizione iniziale non lo fa giocare sereno ma non perde la testa: l’errore di posizione sul secondo gol del Bayern gli fa prendere l’insufficienza. 

Lazzari 5,5 – Non riesce a sfondare sulla sua fascia di competenza : d’altronde ha un cliente difficile come Lucas Hernandez. Le poche occasioni capitate sui suoi piedi vengono sprecate da cross telefonati. Esce per un dolorosissimo infortunio al mignolo. Al 55′ Parolo 6,5 – Mettetelo in difesa, poi di nuovo a centrocampo e poi in attacco: oggi si improvvisa bomber con uno dei suoi inserimenti su calcio piazzato. L’ultimo dei suoi a mollare. 

Milinkovic 5,5 – Anche stasera ha peccato in alcune fasi di leziosità: il pressing asfissiante dei tedeschi non ha lasciato spazio alle sue solite giocate. 

Escalante 5,5 – Gara più che positiva al posto di Lucas Leiva al cospetto dei pluridecorati tedeschi ma stasera riuscire a palleggiare contro questi marziani era impresa ardua. Al 84′ Akpa Akpro s.v. 

Luis Alberto 5 – Magic Luis stasera letteralmente stritolato nelle maglie del centrocampo tedesco: non ha dato mai l’impressione del cambio passo per imbeccare le due punte. Troppo statico Al 75′ Cataldi s.v.  

Fares 5,5 – L’infortunio al ginocchio sinistro a fine primo tempo non macchia la sua gara poche sbavature ma in fase di spinta non si è visto. Al 46′ Lulic 5,5 – Con una spaccata in bello stile chiude una possibile azione pericolosa in area laziale: si fa notare anche in fase di proposizione ma il dribbling non gli riesce sempre. 

Correa 6 – L’unico in grado di mettere un po’ di brio all’attacco laziale: meglio nel primo tempo, nel secondo ha un’occasione su assist di Luis Alberto ma la bandierina del fuorigioco ferma tutto. 

Muriqi 5 – Poco prolifico nella nostra area di rigore causa il penalty per il Bayern per una trattenuta su calcio d’angolo. Impalpabile Al 55′ Pereira 6 – Non entra con la cattiveria giusta nella partita ma alla fine una sua punizione causa il gol di Marcolino Parolo. 

All.: Inzaghi 6 – Al cospetto dei campioni d’Europa la sua Lazio scende in campo meno timorosa rispetto all’andata: sono grossi i rimpianti per l’approccio nella gara dell’Olimpico dove la paura ha causato errori individuali che non si possono commettere davanti a questi campioni. Nella speranza di tornare a giocare in Champions anche l’anno prossimo possiamo dire che il record dei 7 gol incassati rimane a Roma ma su altra sponda. C’è ancora molto da lavorare ma dobbiamo continuare a rimanere in Europa. 


Pubblicità

Primo Piano

Calciomercato Lazio Kostic torna in lizza: Pedullà conferma

Il mercato della Lazio ha bisogno di un’accelerata: l’esterno potrebbe essere Kostic

Avatar

Pubblicato

il

kostic alla lazio
<

Tramontato definitivamente Brandt Tare e Lotito si guardano intorno per cercare l’esterno giusto da regalare a mister Sarri. Calciomercato Lazio Kostic si può: ripresa la trattativa con l’agente.

Infatti l’esperto di calciomercato Pedullà ha confermato su Twitter il possibile nuovo incontro di Fali Ramadani, agente di Kostic e anche di Sarri, con la Lazio. Ramadani è a Roma per incontrare Tare. L’obiettivo è quello di ottenere dall’Eintracht Francoforte il prestito con diritto di riscatto che consentirebbe alla Lazio di portare a segno la trattativa.

INTANTO MURIQI VUOLE RIMANERE ALLA LAZIO 

Continua a leggere

Primo Piano

Calciomercato Lazio Tare: “Siamo un cantiere aperto. Giocatori albanesi? Mi fido”

Calciomercato Lazio Tare ha le idee chiare per i prossimi obiettivi della società: la Lazio sarà ancora protagonista

Avatar

Pubblicato

il

Lazio Tare
<

Calciomercato Lazio Tare, ai microfoni del Tgr Lazio, ha parlato del momento che sta vivendo il club biancoceleste. Importante il tema dei nuovi innesti per rinforzare la rosa.

“Si può arrivare molto lontano: quest’anno la squadra è stata totalmente rivoluzionata. Nuova idea di gioco, un allenatore nuovo, una mentalità nuova. Siamo ancora un cantiere aperto ma penso che la Lazio sarà protagonista nel campionato. Spero di dare una forma giusta alla squadra alla fine del mese di agosto. Giocatori dall’Albania? Non è un caso, è una questione di fiducia. Li conosco molto bene. Hysaj era un calciatore importante anche prima di venire alla Lazio”.

SI PENSA A RINFORZARE LA DIFESA: ECCO I NOMI ACCOSTATI ALLA LAZIO 

Continua a leggere

Primo Piano

Sarri porta la Lazio a cena fuori: sipario (con conto) sul ritiro di Auronzo

Sarri porta la Lazio a cena fuori: il tecnico chiude in bello stile il suo primo ritiro biancoceleste

Avatar

Pubblicato

il

sarri porta la lazio a cena fuori
<

Sarri porta la Lazio a cena fuori: il tecnico chiude in bello stile il suo primo soggiorno nel Cadore da tecnico biancoceleste.

Sarri porta la Lazio a cena fuori. Oltre due settimane all’ombra delle Tre Cime di Lavaredo, letteralmente volate. E quale modo migliore per festeggiarle se non tutti insieme, davanti ad una bella tavola imbandita? E’ stato proprio il tecnico ad avere l’idea di questo premio per i suoi ragazzi. Per la verità, l’ultima amichevole, giocata nel pomeriggio contro il Padova, non è stata proprio gradevole dal punto di vista della prestazione. Ma l’ex mister della Juve ha voluto comunque ringraziare i suoi ragazzi per quanto offertogli in questi giorni. Assimilare le sue idee, dopo anni di dettami completamente diversi, non era facile, ma la squadra si è impegnata a fondo per riuscirci e il Comandante non ne è rimasto insensibile.

Tutti a cena fuori dunque, pago io, ha detto. Tra i sì colmi di entusiasmo di giocatori e staff tecnico. E’ stato un ristorante-pizzeria di Auronzo a fare da teatro all’appuntamento. Al quale, oltre al gruppo, si sono presentati, immancabili, anche alcuni fuoriprogramma. A partire dal noto rito di iniziazione per i nuovi arrivati, che stavolta ha visto protagonista Luka Romero. Il 16enne argentino, come gli altri che lo hanno preceduto, ha dovuto dar sfoggio delle sue doti canore con una canzone. Al momento non si sa ancora quale abbia scelto, ma si spera che non sia stato un pezzo ‘discutibile’ come il Bella Ciao di Hysaj. Proprio quest’ultimo, insieme a Milinkovic, Leiva e Radu, prima di entrare nel locale, si è inoltre intrattenuto per qualche momento per firmare autografi ai tifosi.

Arrivederci all’anno prossimo Auronzo, quest’oggi si torna a Roma. Arrivati nella Capitale, i giocatori potranno godere di qualche giorno di relax. Alle porte c’è infatti la seconda parte del ritiro, in programma a Marienfeld dal 31 luglio. Dove Sarri potrà finalmente lavorare con il gruppo al completo, arricchito dagli ‘azzurri’ Acerbi e Immobile e forse anche da un nuovo acquisto (Basic?).

LAZIO SU UN TALENTO DELLA BUNDESLIGA

Continua a leggere

Articoli più letti