Rimborsopoli arbitri, il caso si allarga: tra i coinvolti anche Giacomelli

Giacomelli arbitro italiano

Rimborsopoli arbitri, altri fischietti finiscono nei guai. Tra loro anche una vecchia conoscenza del mondo Lazio: Piero Giacomelli.

A Giacomelli, al pari dell’altro indagato, il collega Davide Massa, è stata comminata una sospensione cautelativa. La vicenda si riferisce ai rimborsi delle spese effettuate dai direttori di gara per le trasferte: i conti, secondo chi indaga, in alcuni casi sarebbero stati alterati. Per questo motivo, nei giorni scorsi erano già stati squalificati altri 7 tra arbitri e assistenti, in un elenco in cui spiccavano i nomi di Pasqua e La Penna. Se ci aggiungiamo le dimissioni, causa impegni di lavoro, di Calvarese, non si può certo dire che questo per la classe dei fischietti sia un periodo facile.

Le accuse a carico di Giacomelli e Massa sarebbero più leggere rispetto a quelle contestate agli altri coinvolti. Ciò non dovrebbe tuttavia evitare loro di essere deferiti e convocati dalla commissione disciplinare dell’Aia. Quest’ultima dovrà ascoltarne le ragioni difensive e poi esprimere il proprio verdetto. Che potrebbe consistere in una squalifica minore rispetto ai 12-20 mesi inflitti al precedente gruppo o semplicemente in una multa. Tutto l’iter dovrebbe avere luogo nel giro di qualche settimana.

LEGGI ANCHE LE REGOLE PER IL GREEN PASS ALLO STADIO