Gassman snobba la Lazio e Sarri: “Roma e Mourinho superiori”

Gassman snobba la Lazio e Sarri: l’attore dà avvio al derby con la sua Roma e con lo Special One.

Gassman snobba la Lazio e Sarri. Il figlio del grande Vittorio, ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, ha detto la sua su alcune tematiche inerenti il calcio. A partire dalla nuova era giallorossa targata Josè Mourinho. Un argomento che gli sta molto a cuore, vista la sua fede giallorossa. E che, a quanto pare, gli ispira molto entusiasmo, forse troppo: sottolinea infatti come a Trigoria, sin dallo sbarco del portoghese, ci sia molta più personalità che in passato. Una dote che, a suo avviso, permetterà all’ex tecnico interista di “lasciare il segno”. Ad aiutarlo in questa missione uno dei fiori all’occhiello (almeno sulla carta) dell’ultima campagna acquisti: Tammy Abraham. L’inglese, secondo Gassman, apporterà lustro al nostro campionato, che dunque non rimpiangerà gli addii di Lukaku e Cristiano Ronaldo.

La stessa sicurezza l’attore la mostra poi quando si parla di Lazio e di derby. Vede infatti la Roma “superiore” ai biancocelesti. Sui quali non nasconde tuttavia qualche motivo di apprezzamento: in particolare, si sofferma su Sarri, di cui giudica “meravigliosi” i trascorsi al Napoli. Ma del tecnico mette in risalto anche alcuni ‘difetti’, su tutti la ‘prevedibilità’: “Quando gli si insabbiano gli ingranaggi va in difficoltà”, spiega. E conclude stuzzicando anche un ex rivale: Simone Inzaghi. Pur giudicandolo “bravo”, Gassman ne sottolinea infatti la mancanza di “abitudine a vincere”. Una gaffe bella e buona quest’ultima: l’attore deve aver infatti dimenticato che il piacentino ha arricchito la bacheca della Lazio con tre trofei. Ahi ahi Alessandro!

DECISO IL FUTURO DI DAVID LUIZ

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS

ULTIME NOTIZIE