Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

LAZIO CAGLIARI Martusciello soddisfatto ringrazia i tifosi

Al termine di Lazio Cagliari Martusciello, vice di Maurizio Sarri, elogia i tifosi biancocelesti

Avatar

Pubblicato

il

lazio cagliari martusciello

LAZIO CAGLIARI Martusciello, vice di Maurizio Sarri, ha parlato al termine della partita. Dopo aver sostituito in panchina il tecnico, squalificato, è intervenuto in conferenza stampa per analizzare quanto accaduto nei 90′.

LAZIO CAGLIARI Martusciello esordisce con un pari alla guida della Lazio. Un risultato frutto di una gara difficile, complice la buona disposizione in campo dei sardi, cui si è unito qualche errore decisivo nei singoli. L’iniziale vantaggio targato dal solito Immobile non è bastato per portare a casa una vittoria importantissima dopo i due passi falsi con Milan e Galatasaray. Anzi, è dovuto intervenire un missile di Cataldi per raddrizzare un esito messo in pericolo da Joao Pedro e dall’ex Keita. Nonostante ciò, a parere del mister, non tutto quello che si è visto durante la gara è da buttare.

Ci sono stati grandissimi passi in avanti“, ha detto. Sottolineando in particolare la prestazione “nel primo tempo” e “nell’ultima mezz’ora“: momenti che definisce “di buonissima Lazio, piacevole da vedere“. Purtroppo a portare rammarico è arrivato il gol del momentaneo 1-1, un pò perchè “rocambolesco ed evitabile“, ma soprattutto perchè, secondo Martusciello, la squadra non ha saputo rispondere a dovere. Cosa che invece ha fatto con il successivo vantaggio rossoblu: “Quella reazione mi è piaciuta di più“, osserva il tecnico.

Che ritiene proprio quest’ultimo aspetto quel qualcosa in più rispetto alle ultime due apparizioni. Soprattutto a quella di San Siro, dove, spiega Martusciello, ci sono stati “sbagli visibili“. Cui si è posto un primo accenno di rimedio, a dispetto del risultato finale, nella successiva trasferta di Istanbul: “Lì ho visto una squadra partecipe“. Insomma, un percorso di crescita che il tecnico assicura che continuerà, ma ad una condizione: “Dobbiamo ragionare tutti nella stessa direzione, così da rendere tutto più facile e meno faticoso“.

Gli effetti si sono visti anche ieri, nonostante qualche intoppo: ad esempio, in occasione dell’1-1, dove, evidenzia Martusciello, “ci siamo fatti trovare aperti e non abbiamo aggredito al limite dell’area“. Il tecnico ammette la “bravura degli avversari“, ma non nasconde che la rete era “evitabilissima“. E auspica che questo e altri comportamenti non abbiano a ripetersi: “Tra i due gol subiti siamo letteralmente spariti dal campo“, sottolinea. Plaudendo poi alla successiva reazione e soprattutto all’arma in più che l’ha generata: “Il supporto dei tifosi ci ha premiati con un punto“.

E ora c’è da pensare al Torino, che giovedì sera ospiterà i biancocelesti. Martusciello svela come l’impegno verrà preparato: “Analizzeremo quanto fatto oggi e studieremo le difficoltà della trasferta”. Un lavoro il cui scopo viene riassunto con una parola, “continuità“: “Speriamo di non fare passi indietro“, l’augurio del tecnico. Che non si sbilancia su chi verrà mandato in campo: “Dipende da come i giocatori usciranno da questa situazione“.

MOURINHO RINGRAZIA… PAZZINI


News

Sarri carica la Lazio: il messaggio nel confessionale prima del Verona

Sarri carica la Lazio: il retroscena poco prima della partenza per il Veneto.

Avatar

Pubblicato

il

sarri carica la lazio
<

Sarri carica la Lazio: il retroscena poco prima della partenza per il Veneto.

Sarri carica la Lazio. Il tecnico ha chiamato a sè tutti i giocatori e li ha messi in riga. Nel suo modo di fare calcio infatti la psiche, il carattere hanno un’importanza fondamentale. Perciò, prima di scendere in campo per la prossima sfida, ha deciso di scuotere il gruppo. Un modo per far sì che l’aspetto mentale acquisti quella stabilità che finora è stata piuttosto deficitaria. Tutti nel confessionale quindi, con un solo obiettivo: cancellare il tracollo di Bologna. “Non dobbiamo ricascarci”, avrebbe intimato Sarri ai suoi ragazzi a questo proposito. Il tecnico, al pari di tutto il mondo biancoceleste, non riesce a spiegarsi cosa possa portare la squadra a subire delle debacle così repentine. Alla base del meeting quindi proprio cercare di trovare una risposta a questo mistero. Che si protrae ormai da anni e che Sarri è deciso a risolvere in maniera definitiva. Vuole che la sua Lazio conduca il gioco in maniera aggressiva e continua. Oggi al Bentegodi avrà quindi luogo il primo banco di prova per capire se il messaggio è stato recepito oppure no.

Continua a leggere

News

Campagna abbonamenti Lazio 2021/22. Tutte le novità per i tifosi

Parte la campagna abbonamenti Lazio 2021/22. Nei prossimi giorni i tifosi potranno di nuovo abbonarsi dopo l’emergenza Covid.

Avatar

Pubblicato

il

Campagna Abbonamenti Lazio 2021/22
<

Campagna abbonamenti Lazio 2021/22

Anche la Lazio partirà con la propria campagna abbonamenti. Una bella notizia che i tanti tifosi biancocelesti aspettavano da tempo. Dopo l’accordo con il nuovo sponsor Binance e la grande vittoria in rimonta contro i campioni d’Italia dell’Inter, la Lazio continua a sorprendere i suoi fantastici tifosi.

La Lazio ancora non ha fatto sapere il giorno, ma si vocifera che dalla prossima settimana dovrebbe muoversi qualcosa dagli uffici di Via Santa Cornelia. Nell’abbonamento ci saranno tutte le gare di campionato, più l’ultimo match del girone di Europa League contro il Galatasaray.

La prima gara valida per l’abbonamento Lazio 2021/22 dovrebbe essere quella del 20 novembre contro la Juventus.

Dalle prime indiscrezioni, la campagna abbonamenti Lazio 2021/22 verrà incontro alle tante esigenze dei propri sostenitori. Infatti i prezzi degli abbonamenti stagionali saranno suddivisi in base alle fasce d’età: ci sarà l’abbonamento intero, i prezzi speciali riservati alle donne e agli over 65 e infine gli sconti per i piccoli aquilotti capitolini.

Campagna abbonamenti Lazio 2021/22

Dove acquistare l’abbonamento della Lazio?

L’abbonamento della Lazio 2021/22 sarà in formato digitale e si potrà acquistare attraverso il circuito Vivaticket (dove è già possibile acquistare i match della Lazio), per poi essere caricato sulla carta Millenovecento Fidelity Card.

La società ha previsto anche un periodo di prelazione per i vecchi abbonati (si parla di una settimana circa), che dovrebbe partire dagli ultimi giorni di ottobre, dopodiché la vendita sarà aperta a tutti i fans.

Ancora segreto lo slogan che accompagnerà la campagna abbonamenti della Lazio 2021, ma nel frattempo godiamoci questo ritorno alla normalità dopo un periodo veramente difficile. Forza Lazio!!!

Campagna abbonamenti Lazio 2021/22

Continua a leggere

News

LAZIO Zaccagni di nuovo ko: le condizioni del centrocampista e i tempi di recupero

LAZIO Zaccagni di nuovo ko: tegola per Maurizio Sarri alla vigilia della trasferta di Verona.

Avatar

Pubblicato

il

lazio zaccagni di nuovo ko
<

LAZIO Zaccagni di nuovo ko: tegola per Maurizio Sarri alla vigilia della trasferta di Verona.

LAZIO Zaccagni di nuovo ko. Non è certo quello che si direbbe un momento d’oro per l’esterno biancoceleste. Costretto nuovamente a fermarsi, a poche ore dal ritorno da avversario al Bentegodi. Il problema, fa sapere lo staff medico, sarebbe stato accusato giovedì sera, nel corso dell’incontro di Europa League con il Marsiglia. Un “trauma distorsivo a carico del ginocchio destro”, così recita la diagnosi. Cui, prosegue il comunicato, sono seguiti gli accertamenti e le cure del caso. Un nuovo controllo, sotto il profilo “clinico e strumentale”, sarà effettuato nei prossimi giorni. Solo allora si saprà quando il giocatore potrà tornare a disposizione di Sarri.

Zaccagni era rientrato da circa una settimana, dopo che un altro infortunio, lo scorso 19 settembre, lo aveva tenuto ai box per quattro partite. Problemi che ne hanno ampiamente limitato il minutaggio sin qui collezionato in stagione. Altro ne perderà sicuramente nel prossimo impegno di campionato. La speranza è che la striscia negativa non si prolunghi oltre modo. Di solito, i tempi di recupero per simili infortuni oscillano tra le due e le quattro settimane. Discorso ben diverso se invece Zaccagni dovesse essere costretto ad operarsi: in quel caso la sosta forzata sarebbe di 4-8 mesi. Ma è un’ipotesi che nessuno vuole prendere in considerazione.

Continua a leggere

Articoli più letti