Le pagelle di Di Canio: “7 alla Lazio e 5,5 alla Roma”. Poi boccia Mourinho

Di Canio dà i suoi voti alla stagione delle due squadre romane, soffermandosi anche sui rispettivi allenatori

Di Canio
Di Canio
Ultimo aggiornamento:

Di Canio dà i suoi voti alla stagione delle due squadre romane, soffermandosi anche sui rispettivi allenatori

Chiuso il sipario sulla stagione, anche per Paolo Di Canio è tempo di bilanci. L’ex attaccante, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha commentato l’atto finale del campionato, positivo sia per la sua Lazio che per i rivali di Roma. Quest’ultima ha battuto a domicilio il Torino, blindando l’accesso all’Europa League con il sesto posto a quota 63 punti. Uno in meno dei cugini biancocelesti, protagonisti, di fronte ad un Olimpico ricolmo in ogni ordine di posto, di un pirotecnico 3-3 con il Verona. Un risultato che, nonostante la vittoria mancata, ha comunque lasciato soddisfatto Di Canio, che si è così espresso: “Alla stagione della Lazio dò un 7. Sarri? Direi che è stato bravo“.

DI CANIO, STOCCATE ALLA ROMA E A MOURINHO

Più critico invece con i giallorossi, in particolare con il suo vecchio ‘nemico’ Mourinho, cui non manca di riservare stoccate. “La Roma – esordisce Di Canio – ha disputato un campionato da 5,5. Mourinho poi, con quello che prende di stipendio, dovrebbe giocare per vincere lo scudetto. Secondo me la richiesta della società nei suoi riguardi era che arrivasse almeno in Champions. Adesso avrà la finale di Conference, che comunque è una coppa e sposterà molto. Se dovesse vincerla, il voto alla stagione passerà infatti a 6,5-7. Però, visto che ha fatto spendere 126 milioni, da lui mi aspetto ben altro“.