Nazionale, Spalletti vieta la Playstation “Questi non sono i valori che la mia Italia deve trasmettere”

PUBBLICITA

LAZIO NEWS

Nazionale Spalletti vieta la Playstation

In nazionale si cambia: via la Play Station – Luciano Spalletti, allenatore della Nazionale italiana, ha concesso un’intervista a La Gazzetta dello Sport in cui ha anticipato i suoi piani per l’Europeo 2024, previsto per il prossimo estate. Spalletti, ex allenatore del Napoli, ha discusso della sua recente esperienza alla guida degli Azzurri, evidenziando alcuni punti salienti collegati all’Europeo 2024 e ad altri argomenti.

PUBBLICITA

Ho guadagnato la qualificazione per gli Europei e ce l’abbiamo meritata – ha sottolineato Spalletti – abbiamo mantenuto coerenza nelle nostre decisioni e nel modo in cui abbiamo giocato il nostro calcio, senza mai abbandonarlo. Tuttavia, dobbiamo essere più capaci di mantenerlo per l’intera durata delle partite. Abbiamo affrontato molte difficoltà, sia in campo che fuori, che hanno inevitabilmente portato a una forte reazione da parte del gruppo.”

Ha fatto riferimento alla questione delle scommesse sportive che ha coinvolto giocatori come Zaniolo, Fagioli e Tonali. “I ragazzi hanno avuto un senso di precarietà e fragilità. Tuttavia, è stato positivo che tutto ciò sia accaduto poiché ha permesso sia ai coinvolti nell’indagine che a quelli che non lo erano, di introspezione, imparare dagli errori e capire i rischi che corrono”.

Focalizzandosi sulla preparazione per l’Europeo, Spalletti continua dicendo: “È il momento clou della mia carriera e della mia vita. Il mio obiettivo è di creare una Nazionale forte, non mi accontento di niente. Voglio vincere l’Europeo e il Mondiale. Poi, anche se usciamo subito, i discorsi che faccio alla squadra sono quelli che tutti gli italiani si aspettano: andiamo in Germania per vincere, non solo per partecipare. La nostra storia ci obbliga a fare così”.

Spalletti vieta la Playstation ai giocatori della nazionale italiana

Per ridurre le distrazioni, Spalletti ha imposto una serie di regole ai suoi giocatori, incluso un divieto sull’uso delle Playstation. “Alcuni giocatori potrebbero pensare che Spalletti parli molto ma non morda, ma si sbagliano. Da ora in poi le Playstation rimarranno a casa, non le porteranno con loro. Posso inventare io un gioco per distrarli di notte. Se ne avranno bisogno, possono venire da me per avere dei compiti serali. In nazionale si deve essere concentrati e seri”.

Spalletti continua dicendo: “Devo gia sopportare i cellulari, ma questi non devono essere usati nel lettino del massaggiatore o durante le cure. Se l’idea di futuro è giocare alla Playstation fino alle 4 del mattino il giorno prima di una partita, allora non accetto questa modernità. Viviamo in un mondo che poco valorizza il duro lavoro.

I ragazzi di oggi preferiscono postare una foto su Instagram mostrando i capelli perfettamente pettinati, piuttosto che abbassare la testa e lavorare duro. Questi non sono i valori che la mia Italia deve trasmettere. In nazionale dobbiamo comportarci come un branco di lupi in fila indiana, per spingerci l’uno con l’altro, senza lasciare nessuno indietro”. Con queste parole, Spalletti conclude lasciando un messaggio forte e chiaro ai suoi giocatori e a tutto il mondo sportivo.

Fonte


facebook
PUBBLICITA

LIVE NEWS