Porrini: “Dalla Juventus mi aspetto un atteggiamento da finale di Champions”. E sul campionato…

Curva Nord Juventus Lazio Supercoppa italiana© Gianni Barberi

In vista della sfida tra Juventus e Lazio di Supercoppa l’ex juventino Sergio Porrini è intervenuto ai microfoni di TMW Radio.

SULLA SUPERCOPPA

“Sarà una partita molto importante. Dopo la cessione di Bonucci e il pre-campionato un po’ altalenante dal punto di vista juventino mi aspetto una partita da finale di Champions. I bianconeri sono alla ricerca di un’identità. Dal punto di vista biancoceleste bisogna vedere se quello che ha fatto vedere l’anno scorso si possa ripetere”.

CHI GIOCHERA’ A DESTRA

“Ogni giocatore ha caratteristiche diverse. La qualità di Douglas Costa nel dribbling e nei tiri da fuori area lo rendono un giocatore imprevedibile. Dipenderà dal tipo di formazione che vorrà mettere in campo il mister. Un acquisto come quello di Costa va valutato proprio in questo tipo di partite. Mi aspetto di vederlo in campo”.

MERCATO JUVE E SITUAZIONE KEITA

“Quest’anno il calciomercato italiano ha riservato tante sorprese. Non mi sarei mai aspettato che Bonucci passasse al Milan. Keita ha dimostrato di avere grandissime qualità. Quindi una squadra ambiziosa che ha voglia di vincere come la Juventus è logico si faccia avanti. Non è facile giocare una partita se poi la squadra con cui ti incontri diventerà la tua. Lui deve rispettare gli impegni presi con la Lazio per dimostrare sempre di più il suo valore”.

SU BONUCCI

“Sicuramente è andato via un giocatore che oltre ad essere forte era anche un leader. Va via una persona carismatica e un vuoto lo può lasciare. Però alla fine la Juventus ha una rosa talmente ampia che mi rifiuto di credere che possa venire messa in crisi dalla cessione di un giocatore”.

KHEDIRA O MARCHISIO

“Secondo me uno vale l’altro perché entrambi hanno dimostrato le sue qualità. Chi scenderà in campo sarà comunque un giocatore di grandissimo spessore”.

JUVENTUS ANCORA FAVORITA IN CAMPIONATO

“La ritengo ancora la favorita. Rispetto agli altri anni sicuramente ci sono altre squadre che sono arrivate vicino ai bianconeri, come Napoli o Roma.

LE MILANESI

“E’ logico che ci sono stati tanti cambiamenti. Ora bisogna trovare l’equilibro e serve del tempo”.

SCHICK O KEITA

“Io avrei preso Keita, Anche se Schick ha dimostrato le sue qualità. Ma il senegalese ha delle qualità che piacciono di più”.

IL NUMERO 10 A DYBALA

“Il 10 ha vestito tanti campioni. Secondo me ora ha perso significato il numero e Dybala ha dimostrato chi sia l’anno scorso con le sue prestazioni. Ci sono giocatori che lo hanno dimostrato non in un anno ma in più stagioni”.

LEGGI ANCHE I NUMERI DI MAGLIA DEI GIOCATORI BIANCOCELESTI

METTI ‘MI PIACE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

Inline
Inline