De Martino: “Vittoria da aquile, bravo Keita. Caso Morrison? Non esiste”

Grande orgoglio in casa Lazio dopo la vittoria nell’andata del preliminare di Champions. Anche Stefano De Martino, responsabile della comunicazione della Lazio, intervenuto a Lazio Style Radio, dice la sua e chiude in partenza ogni possibile “Caso-Morrison“. “Ieri sera è stata una vittoria che ci inorgoglisce molto. Una vittoria arrivata contro un’ottima squadra come il Leverkusen che da anni primeggia inn Germania ed in Europa, raggiunta grazie ad un grande cuore. Una vittoria da aquile. Era importante non prendere gol, e ci siamo riusciti. Faccio i complimenti a Keita per il bellissimo gol, ma è la vittoria di tutti. Smentisco inoltre ogni tipo di coro razzista o di annuncio da parte dell’arbitro, molti giornali avevano già chiuso la loro edizione ma domani sono certo ci sarà una smentita”. In mattinata si sono sparse voci su un presunto caso Morrison, ferma la sua replica “Ormai hanno capito tutti che tipo di gioco c’è dietro a determinate situazioni. Keita doveva lasciare la Lazio giorni fa, ed invece è stato decisivo ieri…E’ impensabile che ogni volta che un giocatore non entra in campo si vociferi di una sua lamentela o di un suo addio. Ribadisco: non c’è nessun caso Morrison! Ravel è un giocatore di talento, su cui la Lazio ha puntato, ma ha bisogno di tempo così come Milinkovic, Kishna, Hoedt e altri“.