Di Vaio: “Tornare all’Olimpico mi ha emozionato. Futuro alla Lazio? Mai dire mai…”

E’ tornato a casa Marco Di Vaio, nello squadra che l’ha lanciato nel calcio e che ha sempre tifato. Non ha mai nascosto la sua fede biancoceleste, ma da anni il suo nome è legato professionalmente al Bologna. Il club manager dei felsinei incalzato dai cronisti in zona mista ha dichiarato: “Qui ho fatto la mia prima partita da professionista e qui inizio la mia carriera da dirigente. Prima della partita ero emozionato”. Non mancano gli elogi all’11 di Pioli: “La Lazio è una squadra molto forte. Ha mantenuto la stessa ossatura che le ha permesso di arrivare terza nella scorsa stagione. Si vedeva la differenza tra loro e noi che invece abbiamo cambiato tutto. I primi 20′ sono stati terribili per noi, loro spingevano parecchio. Poi siamo riusciti a trovare il gol e a rientrare in gara, giocandocela fino alla fine”. Di Vaio non chiude le porte a un suo ritorno futuro in quel di Formello:Mai dire mai, ma ora sto bene a Bologna”. Protagonista atteso alla vigilia, Destro non ha per nulla impensierito la retroguardia laziale: “Ci aspettiamo tanti gol da lui, l’abbiamo preso per questo”. Infine, l’ex attaccante biancoceleste si è soffermato a parlare degli ultimi arrivati in casa Lazio e di Keita: “I nuovi acquisti della Lazio sono tutti molto grossi fisicamente, ideali per la Champions. Keita? E’ bravo con i piedi e a duettare coi compagni ma gli manca freddezza sotto porta. Se migliorerà sotto questo aspetto diventerà uno degli attaccanti più forti in rosa”.

 

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS