Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Ciani: “Sono francese ma giovedì tifo Lazio”

Pubblicato

in



Ai microfoni di Lazionews.eu per presentare l’incontro di Europa League di giovedì prossimo tra e è intervenuto l’ex difensore biancoceleste Michael Ciani.

Queste le sue parole:

“Il Saint Etienne è una squadra ostica ma la Lazio è più forte ma lo deve dimostrare sul campo. La squadra francese ha iniziato bene il campionato, è seconda in classifica alle spalle del PSG. Domenica scorsa ha subito una pesante sconfitta per 4-1 contro il Nizza ma è una squadra da non sottovalutare. Conosco le squadre francesi per aver preso parte a diversi campionati, sono toste e impegnative, vendono cara la pelle, non lasciano mai niente di intentato. Il Saint Etienne non ha molta esperienza internazionale e questo è sicuramente un handicap per loro. La Lazio ha il fattore campo dalla sua parte ed inoltre con giocatori del calibro di Anderson, Biglia e Keita può certamente avere la meglio. Credo che  biancocelesti siano favoriti e possano vincere, sono francese ma tifo per i miei vecchi compagni.

Qualche settimana fa il giornale francese Le Monde ha polemizzato sulla scelta della società biancoceleste di indossare la casacca nera, che ricorderebbe simboli politici ai quali sarebbe legata, secondo il loro parere, la curva nord:

“Non ho seguito molto questa vicenda. Per quanto mi riguarda posso testimionare di non aver mai avuto problemi con loro. Sono rimasto legato a Roma, ne conservo ricordi bellissimi.

In serie A non c’è una squadra che abbia mostrato di essere superiore alle altre, il campionato è molto aperto:

“E’ difficile dire dove potranno arrivare i biancocelesti, mi sembra una stagione piuttosto equilibrata. Per aspirare ai primi posti Pioli dovrà riuscire a trovare continuità di risultati e di rendimento, cosa che è mancata nella stagione scorsa. Sono tanti i giovani arrivati e bisogna dargli il tempo di crescere e ambientarsi. Sul mercato la società si è mossa bene ma mancano elementi di esperienza. Quella di non rinnovare i contratti di giocatori di 30 anni, come me, Ledesma e Cana, puntando sul ringiovanimento della squadra è stata una scelta studiata. I giovani sono meno costanti, hanno bisogno di tempo per crescere. Io non sono rimasto perchè il mio contratto era scaduto (ride, ndr) e non mi è stata presentata nessuna proposta di rinnovo, se il club fosse stato interessato forse sarebbe stato possibile accordarci. Certamente avrei chiesto di poter scendere in campo un po’ di più. Ormai le nostre strade si sono divise ma sono contento della mia nuova destinazione. Non credo di tornare in Italia. Sogno da sempre la Premier League, la Serie A non è un campionato che mi ha mai particolarmente attratto, ho cambiato idea solo quando ho avuto la possibilità di venire in un grande club come la Lazio.

News

LAZIO Rinnovo Inzaghi, il tecnico prende la parola

Pubblicato

in

Inzaghi


Inzaghi tra i protagonisti alla cerimonia per il Premio Manlio Scopigno e Felice Pulici ha parlato di vari argomenti legati alla squadra, compreso il suo rinnovo.

Intervenuto in videoconferenza alla cerimonia per il Premio Manlio Scopigno e Felice Pulici, il tecnico biancoceleste Inzaghi ha parlato della squadra e del proprio rinnovo contrattuale. Sul rapporto con Lotito e la questione del rinnovo: “Non c’è nessun problema, c’è un rapporto come c’è sempre stato dal 2004, da quando ci siamo conosciuti. Tranquillo. Ognuno fa il proprio lavoro e lo fa nel migliore dei modi”, ha detto. “Poi insomma il contratto c’è, quindi non c’è nessuna fretta di rinnovarlo, l’importante è sempre lavorare nel migliore dei modi”. Inzaghi sulle parole del direttore sportivo Tare: “Con Igli siamo sempre assieme, quindi ha detto cose penso molto sensate, molto giusto. Non avevo bisogno di sentirle. Siamo insieme 10 o 12 ore al giorno, quindi ha detto cose che conoscevo già, sulle quali spesso ci confrontiamo”, ha riferito, “Ha detto che questi 6/7 acquisti ci daranno una grossa mano”.

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.