Seguici sui Social

Conferenza stampa

DNIPRO – L’all. Markeviych: “La Lazio è una squadra temibile, ma ci faremo trovare pronti”. Fedetskiy: “Li abbiamo studiati bene”.

PUBBLICITA

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Ci siamo, è tempo di Europa League e la Lazio si presta ad affrontare domani il suo primo avversario, il Dnipro. Nonostante la perdita di prezzi pregiati gli ucraini restano una squadra pericolosa che ha ancora tanta voglia di confermarsi in questa competizione.
Ma se la Lazio deve stare attenta a non cadere nell’errore di sottovalutare l’avversario sicuramente anche gli stessi ucraini saranno molto vigili, consapevoli del blasone della squadra che avranno di fronte domani alla Dnipro Arena (ad oggi la principale antagonista nella corsa al primo posto del girone.

Proprio della pericolosità degli uomini di Pioli hanno parlato il tecnico Markeviych e il difensore Fedetskiy nella conferenza stampa di vigilia:

MARKEVIYCH – “Noi abbiamo visto tante partite della Lazio, anche quella con il Chievo. Ad ogni squadra capita di avere qualche problema, ma non credo che per questo motivo saranno meno pericolosi. Non è una squadra in crisi, l’ha dimostrato domenica. La Lazio è una grande squadra, ha una buona difesa e grandi attaccanti. Anderson, Matri, sono tutti molto bravi. Ma noi siamo pronti per giocarci le nostre possibilità. Assenze importanti a centrocampo? Non credo proprio, loro sono una squadra temibile. Domani giocheremo una partita difficile, vedremo chi avrà ragione“. Sullo stadio vuoto: “E’ un peccato perché qui lo stadio è sempre pieno e i nostri tifosi ci danno una carica incredibile”.

FEDETSKIY – I loro calciatori più pericolosi? Matri e Candreva sono degli ottimi giocatori,


Conferenza stampa

Lazio-Parma, Inzaghi: “Sfida importante che rappresenta tanto per noi”

Pubblicato

il

Lazio inzaghi

Le parole di Inzaghi alla vigilia della gara per gli ottavi di finale di Coppa Italia

Alla vigilia della partita degli ottavi di finale di Coppa Italia che vedrà schierate Lazio e Parma Mister Inzaghi è carico. Dopo la vittoria di venerdì scorso contro la Roma la squadra è ora pronta a dare il massimo anche domani sera all’Olimpico. “Veniamo da un’ottima prestazione nel derby, ma quello che maggiormente mi interessa è che abbiamo una sfida importante in una competizione che in questi anni ha rappresentato tanto per noi. Ci teniamo, ma è normale che farò determinati cambi e voglio verificare alcuni dei giocatori che hanno giocato meno“, ha dichiarato il tecnico biancoceleste . Sul campo ci saranno però dei grandi assenti: Luis Alberto, che si è dovuto operare ieri d’urgenza per un’appendicite acuta e dovrà stare fermo per almeno dieci giorni e Luiz Felipe, che ha dei gravi problemi alla caviglia e dovrà a sua volta essere operato. “Ci mancherà per diverso tempo, ieri non è stata un’ottima giornata, abbiamo avuto notizie non buone anche per quanto riguarda la caviglia di Luiz Felipe, che a sua volta non giocherà per diverso tempo“. In forse anche Immobile e Caicedo; a centrocampo Escalante e Akpa Akpro sostituiranno Leiva e Luis Alberto, in difesa Parolo sul centrodestra con Hoedt e Acerbi a completamento. In porta Strakosha, a sinistra il recuperato Fares. “Dobbiamo pensare una partita alla volta“, ha proseguito Inzaghi. “Cosa mi aspetto? Sarà una gara insidiosa, giochiamo contro un avversario che domenica ha pareggiato con il Sassuolo. Dovremo fare una partita da Lazio per arrivare ai quarti di finale“, ha concluso il mister della Lazio.

Continua a leggere