DERBY deferito De Rossi

A distanza di alcuni mesi la Procura della FIGC ha deferito Daniele De Rossi e la Roma per i gestacci al termine del derby del 24 maggio scorso. Il centrocampista della Roma festeggiò la vittoria del derby con il dito medio alzato ed indicando le sue “parti basse” all’indirizzo dei tifosi laziali. La Roma invece è stata deferita per la responsabilità oggettiva. “De Rossi è stato deferito –  scrive la Procura federale nelle motivazioni – per avere al termine del derby Lazio-Roma del 24 maggio 2015 esultato per la vittoria indirizzando nei confronti della tifoseria della squadra avversaria un plateale gesto offensivo e provocatorio indicando con entrambe le mani le sue parti basse e successivamente indirizzando, sempre nei confronti dei tifosi avversari, con le braccia sollevate in alto entrambe le dita medie delle mani, in atteggiamento offensivo e di scherno, manifestazioni idonee a costituire incitamento alla violenza”. 

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS