Seguici sui Social

News

Calcioscommesse, avv. Melandri: “Processo sportivo a Mauri non sarà riaperto”

Pubblicato

in



18 febbraio 2016, Cremona. Questa la data e il luogo in cui si terrà la maxi udienza preliminare relativa all’inchiesta sul calcioscommesse. Saranno in 104 a dover rispondere alle domande del gup Pierpaolo Beluzzi e tra essi anche Stefano . Sulle prospettive per quella data, anche in ottica sanzioni per il centrocampista biancoceleste, è intervenuto, ai microfoni de ‘Lalaziosiamonoi’, il legale del brianzolo Matteo Melandri: “La data del 18 febbraio per l’udienza penale circolava già da giugno. – ha detto – Si tratta dell’inizio della maxi udienza preliminare, per cui non succederà assolutamente nulla. Anche perché gli indagati sono talmente tanti che è impossibile che una prima fase del processo riesca a concludersi“. Sulla possibilità poi che possa essere riaperto il processo sportivo a carico di Mauri a seguito delle dichiarazioni del capo degli ‘zingari’ Ilievski, l’avvocato spiega: “Quelle dichiarazioni non verranno proprio considerate, perché non si forma una prova durante un’udienza preliminare. Come tutti gli altri atti dell’indagine, esse dovranno essere valutate per vedere se sussistono o meno le possibilità di processare penalmente tutte queste persone. Inoltre Ilievski non verrà ascoltato in udienza, per cui le sue parole non subiranno ulteriori sviluppi. Escludo quindi che il processo sportivo a Mauri possa essere riaperto, anche perché già in estate un tentativo di riaprirlo era fallito“.

News

Immobile, l’entusiasmo del bomber biancoleste: “E’ il momento più alto della mia carriera”

Pubblicato

in

Ciro Immobile saluta i tifosi della Curva Nord


Speranze e progetti del capocannoniere biancoleste in vista dell’inizio della nuova stagione calcistica

L’attaccante della Lazio ha espresso tutta la sua soddisfazione per il Campionato appena trascorso e ha parlato dei progetti per quello che sta per iniziare.
Sulla vittoria della Scarpa d’oro, che lo ha incoronato capocannoniere nella scorsa stagione, ha dichiarato: “La Scarpa d’Oro era un mio traguardo, un sogno, ci sono andato molto vicino 2 anni fa e per via di un infortunio persi quel treno. Quest’anno il Covid ha provato a fermarmi, ma sapevo che i miei compagni mi avrebbero aiutato in ogni modo. È la soddisfazione più grande della mia carriera, ma a livello di gruppo ne ho avute diverse. Abbiamo vinto tanto con la Lazio e giocato bene anche con la Nazionale, è il momento più alto della mia carriera.”

L’orgoglio di vestire la maglia della Nazionale e quella biancoceleste

Il bomber ha poi espresso la sua soddisfazione nell’indossare la divisa degli Azzurri: “La maglia della Nazionale è il sogno di tutti, ma una fortuna per pochi. Quando indossi quella casacca devi goderti al massimo tutte le emozioni che ti regala. È una gratificazione enorme, indossare i colori della propria nazione è un motivo di grande orgoglio.” Immobile sembra non vedere l’ora anche di indossare nuovamente la maglia biancoceleste: “Siamo una squadra con un giusto mix tra senior e giovani, abbiamo fatto un percorso eccezionale finora e su di noi ci sono tante aspettative. Questo ci dà uno slancio in più per giocare l’Europeo. Con la Lazio quest’anno giocheremo la Champions e vogliamo tornare a far divertire i nostri tifosi come accadeva prima del lockdown. Queste le sue dichiarazioni alle frequenze di Radio Esercito.

Continua a leggere

Articoli più letti