Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Mihajlovic: “Contro la Lazio serve il miglior Milan”

Pubblicato

in



AGGIORNAMENTO ORE 17.57: diramata la lista dei convocati in casa rossonera. Rientra Niang:

Portieri: Abbiati, Donnarumma, Diego Lopez.
Difensori: Alex, Antonelli, Calabria, De Sciglio, Rodrigo Ely, Mexes, Romagnoli, Zapata.
Centrocampisti: Bertolacci, Bonaventura, De Jong, Josè Mauri, Kucka, Montolivo, Poli, Suso.
Attaccanti: Bacca, Cerci, Honda, Luiz Adriano, Niang.

Al centro sportivo di Milanello è intervenuto il tecnico rossonero Sinisa . L’allenatore ha parlato del momento che sta vivendo la sua squadra e dell’incontro di domani sera con la .

Ieri al campo di allenamento si è visto Silvio Berlusconi. Il presidente rossonero si è soffermato a parlare con l’allenatore, al quale ha fatto presente che il raggiungimento della Champions League è un obiettivo da centrare ad ogni costo:

“Il nostro obiettivo come dichiarato ad inizio stagione è questo. Ora ci sono squadre che stanno meglio di noi ma bisogna vedere se terranno fino alla fine o se anche loro avranno dei problemi. In questo momento, a causa dei tanti infortunati dobbiamo vincere le partite con il cuore e con il carattere, poi quando rientreranno i giocatori che sono fuori, soprattutto in attacco, ci divertiremo di più. Saremo in grado di usare più moduli e avere più soluzioni durante la partita. Per le altre squadre si parla molto delle loro assenze ma vorrei rcordare che noi Niang e Menez – capocannoniere del l’anno scorso – non li abbiamo mai avuti. Anche Balotelli ha giocato solo due partite e basta. Dei cinque attaccanti solo due li abbiamo avuti a disposizione. Ora abbiamo recuperato Niang ma il giocatore non ha i novanta minuti nelle gambe, può giocare al massimo 15-20 minuti. Questo è il momento di tenere duro, se riusciremo a superare questo momento poi le cose miglioreranno”.

Dopo la partita con il Chievo sono arrivate molte critiche:

“Ho letto diversi giudizi negativi e pesanti e questo è sbagliato. Sono stato il primo a dire che possiamo fare meglio ma se si passa alle offese non ci sto. Io porto rispetto e lo pretendo dagli altri. Non sono qui per fare offendere i giocatori o me stesso, specialmente se chi lo fa non capisce niente di calcio o è in malafede”.

Sei sorpreso dalla crisi della Juventus, che ha 4 punti di ritardo da voi:

“Preferisco concentrarmi sui miei di problemi. Se devo mettermi a pensare a chi sta dietro, cosa dovrei fare per chi sta avanti”.

Che partita ti aspetti contro la Lazio:

“Il Milan, secondo me, è più forte di almeno 13 squadre. Con 5-6 siamo alla pari e ce la giochiamo. Tra queste c’è anche la Lazio. Quella con i biancocelesti è una partita aperta ad ogni risultato ma noi scendiamo in campo sempre per vincere. Anche a Roma cercheremo di ottenere i tre punti, anche se siamo consapevoli che in casa la squadra di Pioli ha vinto 8 partite su 8. Per vincere dovremo essere fare la partita migliore della stagione ma sono fiducioso. La squadra sta bene ed abbiamo preparato bene la partita. Sappiamo che i biancocelesti sono forti ma abbiamo le qualità per batterli. Se dovessimo farcela sarebbe una grande iniezione di fiducia per il futuro. L’Olimpico è casa mia, è sempre bello tornarci. Ho la possibilità di incontrare vecchi amici, rivedere lo stadio ed i tifosi. Sono emozioni grandi ed è sempre un piacere essere qui ma sarebbe ancora più bello se si riesce a vincere”.

Nelle ultime due partite due vittorie consecutive, si dice che non c’è due senza tre:

“Sarà difficile raggiungere il terzo successo consecutivo. La Lazio è una squadra di livello con la quale è più facile perdere ma non abbiamo paura. Abbiamo tutte le qualità per batterli, loro sono forti ma come tutte le squadre anche loro hanno dei punti deboli. Psicologicamente stiamo bene e cercheremo di prolungare i risultati positivi ottenuti. Siamo convinti dei nostri mezzi e sappiamo quello che dobbiamo fare. È la terza gara in una settimana ma anche per loro vale lo stesso discorso”.

Ancora panchina per Diego Lopez:

“Lo stimo molto, è un grande portiere anche se in questo momento gli preferisco Donnarumma“.

News

LAZIO ATALANTA Caicedo: “Penalizzati dall’arbitro. Ora testa all’Inter”

Pubblicato

in



ATALANTA Caicedo – Al termine del match, l’attaccante ecuadoregno ha analizzato la sconfitta contro i bergamaschi

LAZIO ATALANTA Caicedo: “Purtroppo gli episodi non ci sono stati favorevoli, ma penso che siamo una grande squadra e parlare dell’arbitro non serve anche se ci ha penalizzato tanto. Pensiamo a recuperare bene in vista dell’Inter. L’Atalanta la conosciamo bene, abbiamo avuto le nostre occasioni, loro invece si sono avvicinati alla porta solo nelle azioni dei quattro gol. Dobbiamo analizzare gli errori e migliorare. Ci faremo trovare pronti domenica, oggi non siamo stati lucidi. Se Ciro segna il 2-3 staremo parlando di un’altra gara, ma va bene così”. 

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.