Seguici sui Social

News

Ciccio Graziani a “I Laziali sono qua”: “Che tristezza il derby senza tifosi! Djordjevic centravanti vero.”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Nella trasmissione di riferimento per tutti i tifosi biancocelesti, “I Laziali Sono Qua” condotta da Danilo Galdino e Vincenzo Oliva sugli 88.100 di Elle Radio, è intervenuto un ospite d’eccezione: Francesco “Ciccio” Graziani, ex giocatore giallorosso ed indimenticato attaccante della Nazionale del mondiale di Spagna ’82, nonchè noto commentatore ed opinionista tv e protagonista del reality sul calcio Campioni, il sogno. Ha analizzato il momento della Lazio, focalizzandosi in particolare sul derby in programma domenica.

Si parte proprio dalla stracittadina e dall’assenza delle due curve: “E’ un dispiacere sapere che i tifosi non saranno presenti domenica. I tifosi sono il cuore pulsante del calcio, le tifoserie sono il valore aggiunto ed è un peccato che in Italia avvengano situazioni di questo tipo, lo stadio è un luogo di passione, divertimento, un luogo in cui si socializza; è un vero peccato vedere i settori più caldi vuoti, ma purtroppo nel nostro Paese ci stiamo abituando a situazioni del genere.

Sul momento delle due squadre: “Arriva meglio la Roma dal punto di vista psicologico, la vittoria con il Leverkusen è stata importante. Per la Lazio è stato un problema la sconfitta con il Milan, i tifosi ed il presidente sono scontenti. Però la Lazio è arrabbiata, sa che deve riscattarsi e riscattare un momento difficile dal punto di vista mentale. In questo inizio di stagione ha avuto un rendimento altalenante, deve riuscire a trovare continuità, soprattutto nei singoli, per esempio Felipe Anderson che ha troppi alti e bassi. Sono proprio gli alti e bassi dei singoli che condizionano il rendimento altalenante della squadra.

La Roma segna molti gol ma ha il problema di subirne troppi: “La Roma non è cambiata molto, Digne e Rudiger sono buoni giocatori. Il problema è che la Roma prende troppi gol; non credo sia una problematica solo a livello di difesa, ma è una questione di squadra e di sistema difensivo. Probabilmente manca filtro a centrocampo e un aiuto costante alla difesa.

  LA NOSTRA STORIA Il portiere Guido Guerrieri

Un’analisi sul campionato in corso e sulle favorite alla corsa scudetto: “In questo momento vedo favorite Inter, Napoli e Roma, sono loro le squadre più accreditate al titolo. Lazio e Milan hanno le capacità di risalire, così come la Juventus. Mi piace molto il Napoli, ha molta qualità in zona offensiva e alternative valide in ogni ruolo dell’attacco. Il cambiamento rispetto allo scorso anno è il netto miglioramento in fase difensiva, merito di Sarri“. Una sorpresa di questa prima parte di stagione è sicuramente la squadra di Paulo Sousa: “La Fiorentina è la squadra rivelazione, gioca un ottimo calcio, senza dare mai punti di riferimento all’avversario. Ha un assetto tattico molto positivo.

C’è un momento della tua carriera che vorresti rivivere? “Se potessi tornare indietro vorrei rigiocare la finale di Champions contro il Liverpool, so che per voi è stata una goduria immensa. Il dispiacere per quella serata è stato enorme, soprattutto il pensiero dell’amarezza che abbiamo dato ai nostri tifosi mi rende molto infelice.

Da centravanti a centravanti, chiusura su Filip Djordjevic: “Mi piace molto, credo sia arrivato il momento di dargli maggiore spazio, al di là della doppietta di ieri sera. Un vero centravanti, deve solo trovare maggiore continuità e convinzione nei propri mezzi.

Giulio Piras


News

Lazio spazio alle riserve: Pereira, Caicedo ed Escalante meritano spazio

Pubblicato

il

Lazio spazio alle riserve

Lazio spazio alle riserve – Dopo la brutta sconfitta contro il Bologna in casa biancoceleste è iniziata una piccola critica

Lazio spazio alle riserve – La partita contro il Bayern ha lasciato un piccolo strascico. Considerato il grande sforzo fisico ed energetico, sabato contro il Bologna, sarebbe stato opportuno effettuare qualche ricambio per far rifiatare diversi titolare che sono apparsi evidentemente in difficoltà. Uno di questi è Immobile che ormai da ben 5 partite non appare più quello di sempre. Ciro convive con una tendinite fastidiosa che spesso gli provoca dolore e per questo dovrebbe sedersi in panchina e riposare facendo giocare Caicedo che quando l’ha sostituito ha sempre fatto un ottimo lavoro. La pantera sembra essere messa ormai da parte, spesso entra negli ultimi finali senza poter dare una mano avendo a disposizione pochi minuti. Il suo ingresso a Bologna ha cambiato un po’ la situazione con la Lazio che ha avuto più chance nell’area. I tifosi chiedono a gran voce di vederlo titolare al posto di Immobile (per permetterlo di riposare) stessa cosa anche per Pereira anche lui entrato pimpante al Dall’Ara ma senza avere mai alcuna chance.

PEREIRA ED ESCALANTE

Già, il brasiliano ha giocato pochissimo nonostante ogni volta che entri faccia vedere un minimo di bagliore ma non riceve mai opportunità e in questo momento potrebbe far riposare Luis Alberto che dopo l’intervento all’appendicite avrebbe bisogno di riposo. I tifosi acclamano la titolarità del ragazzo, sui social sono in molti a chiedersi come mai non abbia mai l’opportunità di giocare ai danni di gente che magari inizia a essere stanca per le troppe partite di seguito. Anche Leiva avrebbe bisogno di un ricambio, nella partita contro il Bayern si è visto un brasiliano in difficoltà di passo, l’età avanza e Lucas non potrà giocarle tutte ma dovrebbe iniziare ad alternarsi con Escalante che ogni volta che entra dà il suo apporto in modo esemplare. Nella partita contro i tedeschi ha dimostrato di avere ottime qualità interrompendo spesso le azioni senza avere paura degli avversari. Anche lui meriterebbe più spazio e più minutaggio soprattutto in alternanza con Leiva per poter permettere al centrale di rifiatare in alcune partite e di tornare al top nella partita successiva. I tifosi chiedono di provare le riserve che in questo momento sembrano avere più energie rispetto ai titolari che le stanno giocando tutte andando in difficoltà come sabato contro il Bologna.

  Champions League Condò difende le italiane: "Tre errori determinanti contro di loro"

Lazio Lulic potrebbe tornare titolare dopo più di un anno

LA NOSTRA STORIA – Aron Winter, un lanciere al servizio della Lazio

Continua a leggere