CONFERENZA – Inzaghi: “Sconfitta immeritata. Montella? Ha visto un’altra gara”

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa

Al termine della brutta sconfitta della Lazio a Marassi contro la Sampdoria, un amareggiato Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa. Di seguito le sue parole:

Montella ha detto che la Sampdoria ha vinto meritatamente…

“Mi sa che ha visto un’altra partita”.

Cosa ne pensi di questa partita?

“Una partita del genere non mi era mai capitata in 6 anni che alleno. Sconfitta che i giocatori e i tifosi non meritavano. Sono convinto che rigiocandola 15 volte questa gara la vinci 15 volte. Sei occasioni chiare da gol, non ricordo una parata di Marchetti. Siamo dispiaciuti perché avremmo dovuto fare gol. Sono amareggiato per il risultato ma non per la prestazione, dominare a Marassi non è facile”.

Quanti gol avresti fatto tu oggi?

“Non ricordo altri rigori sbagliati da Candreva. Anche Keita e Djordjevic hanno sbagliato dei gol, ma sono soddisfatto della loro prestazione. Questa sconfitta mi sarà di insegnamento ma sono soddisfatto perché la squadra mi segue”.

Il rigore sbagliato di Candreva ha causato un contraccolpo?

“Avremmo meritato il vantaggio già prima del rigore. Abbiamo sbagliato 6-7 palle gol ma il calcio è crudele. Mi spiace che Montella abbia detto che la Samp abbia meritato ma conoscendolo credo che le sue parole siano state travisate perché lui solitamente è obiettivo”.

Attaccanti troppo superficiali?

“Sì ma io non ricordo mai una Lazio così forte a Genova”.

Non si raccoglie mai quanto si semina, cosa succede?

“Che se non fai gol poi perdi. Adesso servirà grande spirito, cercherò di tirare fuori il massimo dai ragazzi. Oggi siamo stati sfortunati, ma nelle prossime gare vorremo fare nostre le partite. Farò giocare chi mi darà più garanzie e chi mi dimostrerà attaccamento alla maglia”.

Fabrizio Piepoli