PRIMAVERA – Ternana-Lazio 3-4: cuore e batticuore, ma i biancocelesti ci sono ancora

SULLO STESSO ARGOMENTO

Due settimane di sosta, ma lo spartito non cambia: la Lazio Primavera è sempre un’esplosione di emozioni: va sotto di due gol, rimonta, dilaga, poi soffre ancora nel finale. Ma alla fine in casa della Ternana arrivano tre punti vitali per tornare a sperare nei play off. Nel frattempo il terzo posto è ancora biancoceleste, ma la cosa più importante è il ko del Frosinone a Napoli, coi ciociari che scivolano a -6. Comunque vadano le ultime tre giornate, il quarto posto garantirebbe i play off e la vittoria di oggi vale come un’ipoteca per i ragazzi di Simone Inzaghi.

PUBBLICITA

INIZIO SHOCK, POI MURGIA – Dopo la rovinosa sconfitta interna contro l’Ascoli, Inzaghi cambia molto: in porta torna il promettente Borrelli, quindi difesa a tre con Mattia, Petro e Cotani. Le tante assenze non agevolano il gioco biancoceleste e nella prima mezz’ora sembra di rivedere la partita contro l’Ascoli. La Lazio spreca occasioni (due volte con Folorunsho, che prima trova il salvataggio di Roscioli, poi la gran parata del portiere avversario), la Ternana segna. Va in gol Battista al 20′ su calcio di punizione, e al 34′ Tedesco si inserisce su azione da calcio d’angolo e raddoppia. Un incubo che viene spezzato al 39′ da Murgia, bravissimo a sua volta a risolvere una mischia in area rossoverde.

RISCOSSA LAZIO – E’ la rete che rianima la Lazio, andare all’intervallo in doppio svantaggio sarebbe stata una mazzata dura da digerire. Nella ripresa i biancocelesti ripartono a testa bassa, Rossi e Palombi dialogano a meraviglia ed è quest’ultimo a trovare il 2-2, sfruttando una sponda del compagno di squadra. Subito dopo su crosso di Germoni, l’onnipresente Folorunsho trova il gol del sorpasso, meritatissimo per quantità e qualità della prestazione personale. La Lazio è ora padrona della partita e alla mezz’ora Palombi chiude i conti da bomber vero. Non sarebbe la Lazio però se non ci fosse un po’ di veleno nella coda. Manoni si fa espellere (salterà il derby) quindi il match torna in bilico con Terracciano che a 2′ della fine trova il 3-4. Sono 5′ di recupero infuocati con la Ternana che troverebbe anche il 4-4, ma a gioco fermo. E alla fine il romanzo della partita consegna il lieto fine e i tre punti alla Lazio.

Fabio Belli

IL TABELLINO

TERNANA-LAZIO 3-4

MARCATORI: 20′ Battista (T), 34′ Tedesco (T), 39′ Murgia (L), 62′, 74′ Palombi (L), 63′ Folorunsho (L), 88′ Terracciano (T)

TERNANA (3-5-2): Scarsella; Terracciano, Roscioli, Sernicola; Tabella, Rocchi (52′ Marrocco), Tascone, D’Orsi, Vittori (79′ Polizzi); Battista, Tedesco (85’Paolucci). A disp. Kalbarczyk, Bersaglini, Salim Nassour, Bellini, Maccioni, Pigazzini. All. Stefano Avincola

LAZIO (3-5-2): Borrelli; Mattia, Petro, Cotani; Germoni, Folorunsho (78′ Bernardi), Cardoselli (63′ Beqiri), Murgia, Manoni; Palombi, Rossi (69′ Bezziccheri). A disp. Lazzari, Ceka, Antonucci, Ennali. All. Simone Inzaghi

ARBITRO: Niccolo Pagliarini (sez. di Arezzo)

ASS.: Mariottini – Ragnacci.

NOTE. Ammoniti: 8′ Roscioli (T), 23′ Rocchi (T), 38′ D’Orsi (T), 69′ Terracciano (T), 69′ Cotani (L). Espulsi: 76′ Manoni (L). Recupero: 1′ pt; 5′ st.

Leggi anche

Lazio News

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita