Seguici sui Social

News

Rambaudi: “Ripartiamo da Inzaghi e dalle persone che hanno qualcosa di nuovo da dare”

Pubblicato

in

Roberto Rambaudi ex giocatore di Lazio e Foggia


Pubblicità

Inzaghi voleva delle conferme e le ha ottenute. La vittoria di ieri pomeriggio contro l’Empoli (la seconda consecutiva per Simoncino) se non può essere considerata come una prova schiacciante di una Lazio cambiata nella testa e nel cuore, ma sicuramente è un grande indizio del fatto che il tecnico sta lavorando bene sulla testa dei giocatori per impedire che stacchino la spina in queste ultime giornate di campionato. In attesa della prova del nove chiamata “Juventus“, è intervenuto ai microfoni di Radiosei, l’ex giocatore biancoeleste Roberto Rambaudi per parlare dell'”effetto Inzaghi” su questa Lazio. Queste le sue parole: “Credo che Simone Inzaghi stia lavorando in modo intelligente, è riuscito ad entrare nella testa dei giocatori ed ha messo le cose giuste al momento giusto. I migliori stanno giocando, sta premiando le gerarchie, sono dell’idea di aprire le porte ad allenatori nuovi che hanno idee ed entusiasmo e che hanno giocato a calcio, malgrado non abbiano esperienza. Ho visto una squadra serena come il proprio tecnico. Ha scelto Keita ed Onazi e le prestazioni lo stanno premiando. Dire che al di fuori del risultato ci sono segnali positivi, mi è piaciuta anche l’immagine a fine partita con il figlio Tommaso. Sono scene che ricreano un ambiente che supporta. Per il futuro opterei ad un percorso con Simone Inzaghi, a patto che venga tutelato e supportato dalla società, a patto che ci sia programmazione. Ripartire da lui, è il momento delle idee e delle persone che hanno qualcosa di nuovo da dare

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità