LAZIALI FUORI PORTA – Palombi non si ferma, Mauricio non perde il vizio…

Nuovo appuntamento con Laziali Fuori Porta, la rubrica che settimanalmente aggiorna i nostri lettori sulle prestazioni dei giocatori della S.S. Lazio attualmente in prestito ad altre squadre italiane o straniere: Berisha (Atalanta), Guerrieri ( Trapani), Ronaldo e Luiz Felipe (Salernitana),Filippini (Cesena), Crecco (Avellino), Palombi e Germoni (Ternana), Rozzi (Lupa Roma), Pollace (Gubbio), Mauricio (Spartak Mosca). Elez (Rijeka), Oikonomidis (Aarhus), Perea (Lugo).

SERIE A

Berisha: continua a stupire l’Atalanta di Gasperini, che stavolta batte in rimonta la Roma di Spalletti per 2-1 grazie al rigore siglato allo scadere da Kessie. Prova non troppo positiva per Etrit Berisha, il quale non può nulla sul rigore calciato da Perotti, ma sembra sempre troppo incerto nelle uscite, o meglio, non esce mai, anche quando bisognerebbe farlo, come proprio in occasione del rigore. Comunque due buoni interventi su Salah, e Atalanta  che vola appaiata alla Lazio a quota 25 punti.

SERIE B

Luiz Felipe e Ronaldo: buon pareggio esterno per la Salernitana, che impatta sul campo del Latina per 1-1. Al gol dei padroni di casa di Scaglia risponde Coda nel finale. Discreta prova per Ronaldo, che torna tra i titolari dopo molte settimane passate in panchina: nel primo tempo cerca di farsi vedere con maggiore frequenza, anche perché la Salernitana gioca di più in quella zona del campo, rimediando un giallo al minuto 29. Nella ripresa cala e ha anche delle colpe, da dividere con Della Rocca, nell’occasione del gol del momentaneo vantaggio dei pontini, quando Scaglia sfugge e comodamente sotto misura conclude in rete. Ancora out per gli impegni con il Brasile Under 20 Luiz Felipe Marchi.

Guerrieri: nel monday night di Serie B tra Trapani e Spal, la squadra di Cosmi rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Al ‘Provinciale’ di Trapani infatti il posticipo finisce 1 a 1. Un risultato che non serve molto ai padroni di casa, sempre ultimi in classifica. Incolpevole Guerrieri in occasione del vantaggio della Spal con Antenucci che sfrutta il passaggio di Schiattarella con un tiro di prima sul primo palo che fredda l’ex portiere della primavera biancocelste. Ad inizio ripresa è però un altro Trapani. E Petkovic trova subito il pari su rigore. 

Crecco: vittoria di misura per l’Avellino, che al Partenio batte il Pisa di Gattuso in uno scontro salvezza importantissimo. Nuovamente titolare Luca Crecco, il quale viene schierato ancora nel ruolo di terzino sinistro, posizione in cui il classe ’95 non riesce ad esprimersi ad alti livelli: troppo impegnato ad arginare gli attacchi toscani, non riesce quasi mai ad arrivare sul fondo e a rendersi pericoloso. Molto meglio nel secondo tempo, quando viene spostato nel ruolo di mezzala.

Filippini: il Cesena capitola sul campo dello Spezia, e la situazione dei romagnoli, penultimi, comincia seriamente a preoccupare il tecnico Camplone, alla terza panchina con i bianconeri dopo l’esonero di mister Drago. 1-0 il risultato per i padroni di casa, grazie alla rete capolavoro messa a segno da Sciaudone in sforbiciata. Non convocato Lorenzo Filippini, alle prese con qualche problema fisico.

Palombi e Germoni: seconda consecutiva da titolare e secondo gol di fila per Simone Palombi che apre le marcature nella netta vittoria casalinga della Ternana sull’Entella. 3-0 il risultato finale per le Fere di Benny Carbone. L’attaccante romano segna al primo pallone toccato, confermando il suo stato di grazia e la sua bravura nell’aspettare pazientemente il suo momento. Sostituito al minuto 65 da Di Noia. Buona prova anche per Luca Germoni, costretto però sulla difensiva da Costa Ferreira. Nel primo tempo va in difficoltà anche perché si fida troppo del terreno pesante. Meglio nella ripresa, quando la gara per la Ternana si era già incanalata sui giusti binari.

LEGA PRO

Rozzi: nuovo cambio di panchina per la Lupa Roma, con il ritorno di David Di Michele. Ritorno amaro per l’ex attaccante dell’Udinese: i romani vengono sconfitti dal Renate con un secco 2-0. Ancora fuori dalla lista dei convocati Antonio Rozzi.

Pollace: seconda vittoria consecutiva per il Gubbio, che espugna 0-2 il campo del Fano, portandosi in quinta posizione del girone B di Lega Pro, pari merito con Ancona e Parma. Dopo due turni da titolare torna in panchina, e ci si accomoda per tutti i 90 minuti, Gianluca Pollace.

RUSSIAN PREMIER LEAGUE Russia

Mauricio: non si ferma lo Spartak Mosca di Carrera, che batte di misura tra le mura amiche l’Amkar, grazie a una rete allo scadere di Glushakov. Torna tra i titolari Mauricio, schierato al centro della difesa dei moscoviti. Il brasiliano offre una prova solida, sfoderando la specialità della casa, il cartellino giallo, rimediato al minuto 69- Sostituito a 10 dalla fine.

PRVA HNL Croazia

Elez: si ferma l’impressionante corsa del Rijeka, questa volta bloccato sullo 0-0 in casa del Belupo. Rijeka che mantiene comunque saldamente la testa del campionato croato, grazie anche al contemporaneo pareggio della Dinamo Zagabria, che rimane distante 6 lunghezze. Sempre titolare e tassello inamovibile della difesa Josip Elez, che guida la retroguardia della squadra di Fiume all’ennesimo clean sheet stagionale.

SUPERLIGAEN Danimarca

Oikonomidis: bella prova di Chris Oikonomidis, nonostante l’Aarhus esca sconfitto dal campo del Nordsjaelland. 3-2 il risultato finale per i padroni di casa. L’australiano, schierato esterno sinitro a centrocampo, si rende protagonista del match sfornando l’assist per il momentaneo vantaggio di Stage con un preciso cross mancino. Esce al minuto 70, con la squadra sotto per 3-1.

SEGUNDA DIVISION Spagna

Perea: perde il Lugo, che esce sconfitto per 3-1 dal campo del Girona, confermando che la vittoria risicata sul Rayo Vallecano della scorsa giornata era solo un fuoco di paglia. Poca gloria per Brayan Perea, che entra in campo al 76esimo, con il risultato fermo sul 2-1, senza riuscire a lasciare il segno.

Giulio Piras