Seguici sui Social

Articolo copertina

Inzaghi-Spalletti: bilancio in parità, questa volta però c’è in palio la Champions

Pubblicato

il

Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi
PUBBLICITA

Vincere a San Siro per riaprire il discorso Champions League, terminare il 2017 con un’altra vittoria e riagganciare il quarto posto. La Lazio di Inzaghi vuole continuare a volare e la sfida con l’Inter è uno scontro diretto che vale l’Europa che conta.

IL BILANCIO TRA INZAGHI E SPALLETTI

Inzaghi si troverà di nuovo davanti Spalletti, questa volta però in nerazzurro. Una sfida che in passato ha regalato molte soddisfazioni al tecnico di Piacenza. Nei duelli con il mister toscano il bilancio è di due successi e altrettante sconfitte (una inutile per la qualificazione alla finale di Tim Cup) tra campionato e Coppa Italia. Quello di domani però sarà un appuntamento diverso.

L’INTER

I nerazzurri sono reduci da tre sconfitte e un altro stop ridimensionerebbe la loro stagione. Prima i passi falsi con Udinese in casa e Sassuolo in trasferta, poi la sconfitta nel derby con il Milan. Un calo netto, soprattutto degli attaccanti, in crisi e poco aiutati dalla squadra. Icardi e Perisic hanno segnato 24 dei 34 gol nerazzurri. Il loro periodo negativo si traduce in appena una rete negli ultimi cinque impegni. Ma c’è anche chi pensa che il rendimento della prima parte di stagione abbia mascherato molti problemi dell’Inter. Ausilio, Gardini e Sabatini, dopo la resa al Milan hanno raggiunto Appiano Gentile. Tre sconfitte consecutive rappresentano un dato preoccupante per la dirigenza che ora si aspetta una reazione immediata.

LA LAZIO

Inzaghi invece cercherà di accorciare le distanze dai nerazzurri. La lotta per la Champions è agguerrita e le gare dello scorso anno con la Roma di Spalletti serviranno per studiare i prossimi avversari. Gli interpreti sono diversi ma la filosofia dell’allenatore è la stessa. Circa nove mesi fa il tecnico biancoceleste fu bravissimo a chiudere ogni spazio ai giallorossi e a punirli in contropiede con delle ripartenze micidiali. Immobile e Milinkovic trascinarono la Lazio alla finale di Coppa Italia. Senza dimenticare il derby di ritorno in campionato, dove Keita stese i cugini con una doppietta. Si vedrà, al Meazza andrà in scena una sfida Champions, lo spettacolo è garantito.

LEGGI LE QUOTE DI INTER-LAZIO

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER SU TWITTER

LEGGI LE PROBABILI FORMAZIONI DI INTER LAZIO


Pubblicità

Articolo copertina

FIORENTINA LAZIO PAGELLE 2-0 Squadra spenta e senza idee, Champions un miraggio

Pubblicato

il


Fiorentina Lazio pagelle. Sconfitta pesantissima per 2-0 in ottica Champions League

Ecco i voti dei biancocelesti al termine della gara del Franchi. Fiorentina Lazio pagelle. Un 2-0 che allontana la squadra dal quarto posto

Fiorentina Lazio pagelle

Fiorentina Lazio pagelle della difesa

  • REINA 5.5- Incolpevole sul primo gol di Vlahovic. Sul raddoppio poteva fare di più. Non è più il portiere che trasmetteva sicurezza come fino a qualche mese fa.
  • MARUSIC 6.5 – Magistrale e fondamentale il suo intervento in scivolata nei primi minuti che sventa il contropiede di Vlahovic che era diretto in porta. E’ il più attento del pacchetto arretrato.
  • ACERBI 5.5 – Sbaglia malamente in occasione del gol Viola. Il suo rilancio sbilenco dà il via all’azione avversaria e non riesce poi a tamponare l’avversario. Si prende un giallo per una trattenuta su Vlahovic. Oggi il leone è apparso poco concentrato.
  • RADU 5.5 – Poco preciso sui cross dalla trequarti e commentte un errore che fortunatamente non è costato caro alla Lazio: un retropassaggio, non il primo stagionale, errato. Nella ripresa si prende un giallo per un intervento scomposto. Dal 74′ MURIQI s.v.

Fiorentina Lazio pagelle del centrocampo

  • LAZZARI 5.5 – Serata no per il motorino biancoceleste. La freccia ex Spal non si è messa in moto nella serata toscana. Dal 63′ PEREIRA 4.5 (IL PEGGIORE)– Tanto fumo e niente arrosto, il brasiliano viene ricordato sul tabellino solo per il cartellino rosso ricevuto
  • MILINKOVIC 6.5 (IL MIGLIORE)- E’ il più pericoloso della squadra laziale, colui che si è arreso per ultimo. Nella seraata no degli attaccanti, è lui che crea le occasioni da gol, ma trova sulla sua strada un grande Dragowski che gli dice di no su un ravvicinato colpo di testa. Poi offre una palla al bacio a Correa che fallisce un gol clamoroso.
  • LEIVA 5.5 – Anche il brasiliano è stato “vitttima” di un approccio alla gara errato che ne ha compromesso la sua prestazione. Ammonito per un brutto fallo su Ribery, salterà il prossimo match contro il Parma. Dal 63’CATALDI 5.5 Il suo ingresso non si nota, non cambia le cose.
  • LUIS ALBERTO 5.5 Il Mago oggi non ha fatto magie. Poco incisivo e non aiutato dai movimenti degli attaccanti. Fatica a trovare gli spazi giusti e le verticalizzazioni. Nella ripresa sparisce completamente dal gioo. Dal 74′ AKPA AKPRO s.v.
  • LULIC 5 – Purtroppo il capitano è il peggiore in campo nelle file biancocelesti. Mai propositivo sulla fascia sinistra, dove la Lazio ha giocato comunque molto poco. Non dà sostanza al centrocampo. Sul gol di Vlahovic lui e Radu potevano fare di più. Dal 63′ LUIZ FELIPE 5.5 Rientra dopo un lungo intervento e si prende la puntualissima ammonizione. Si fa anticipare da Vlahovic in occasione del 2-0

Fiorentina Lazio pagelle dell’attacco

  • CORREA 5.5 – Poteva indirizzare la gara a favore dei biancoceelsti. Invece il suo piattone sotto porta è stato ribattuto dal guantone di Dragowski. L’argentino è andato troppo mollo su quel pallone che poteva cambiare la storia della gara. Non riesce a dialogare come si deve con Ciro e non si rende mai incisivo
  • IMMOBILE 5.5 – Pescato puntualmente in fuorigioco, una, due tre volte. King Ciro non riesce a trovare il guizzo vincente ma anche lui soffre la maledetta serata del Franchi, amncando l’appuntamento crocevia per la Champions.

Fiorentina Lazio pagella dell’allenatore

  • ALL. INZAGHI 5.5 – I suoi ragazzi sono apparsi come non consapevoli dell’importanza della gara. Ora il cammino verso il quarto posto si fa arduo e troppo in salita. Brutto ko per come è maturato.

Fiorentina Lazio pagella degli avversari

  • FIORENTINA VOTO 7 – La squadra di Iachini ha fatto la partita che voleva. Squadra compatta in difesa e contropiede poi il bomber Vlahovic ha fatto la differenza con la doppietta che vale quasi la salvezza.

LUIZ FELIPE TORNA IN LISTA, FUORI HOEDT

Continua a leggere

Articoli più letti