Seguici sui Social

News

L’ERBA DEL VICINO – Roma conti in rosso: o Champions o morte

Avatar

Pubblicato

il

Stemma della AS Roma
PUBBLICITA

La Roma americana ha sempre recitato il mantra dell’autofinanziamento. Plusvalenze a ripetizione, i calciatori solo asset da valorizzare. E in effetti le vendite di questa sessione di mercato si inseriscono in un solco ben già delineato.

DALL’ARRIVO ALLA ROMA DEGLI AMERICANI

Da quando la Roma è stata acquistata dagli americani guidati (dal 2012) da James Pallotta, il mercato è stato irrinunciabile. Tra il 2011-12 e il 2016-17 sono stati incamerati 301,2 milioni di plusvalenze (al netto delle minusvalenze), con il record di 94,8 della scorsa , grazie alle fatte a giugno di ParedesRüdiger e . Il problema sorge quando le super-vendite non bastano. Anche l’ultimo bilancio si è chiuso in perdita: -41,7. Nel 2015-16 il rosso era stato di -14,6 ma negli esercizi precedenti il conto economico aveva avuto sbilanci annui di una quarantina di milioni.

IL PERCHE’ DELLA

Questo perché la società giallorossa non ha badato solo a dismettere. Nel tentativo di raggiungere le top del campionato e i premi Uefa ha investito in cartellini e ha ingrossato i costi di gestione. In primis gli stipendi che dai 103 milioni del 2011-12 sono arrivati ai 155 del 2015-16 per scendere a 145 nel 2016-17. Insomma i conti spesso non sono tornati. Anche perché il fatturato dipende dai proventi della Champions e, in attesa del nuovo , il segmento commerciale non ha dato i frutti sperati dal presidente, fin troppo esigente sulla valorizzazione del main sponsor che tra l’altro manca dal 2013.

I BENI IN PEGNO

Per tenere la barra dritta in questi anni è stato fatto ricorso oltre che al trading alla leva finanziaria, con i beni dati in pegno a Goldman Sachs in cambio di 175 milioni, arrivati ora a 230. Gli azionisti, più volte, hanno dovuto mettere mano al portafogli. Versati in conto capitale 50 milioni nel 2011-12, 27 nel 2012-13, 23 nel 2013-14 e 70 (più 18 di prestiti) nel 2016-17. A ottobre l’assemblea ha deliberato un aumento di capitale da 120 milioni ma una novantina erano stati già sborsati dalla proprietà. Insomma, come riporta la Gazzetta dello Sport, servono sempre soldi.

LA NOTA DEGLI AMMINISTRATORI

Gli amministratori prevedendo un risultato 2017-18 in significativo miglioramento mettono per iscritto che “i fabbisogni finanziari del Gruppo saranno coperti attraverso i flussi finanziari generati dall’attività ordinaria e dall’ulteriore ricorso all’indebitamento finanziario, oltre che, se necessario, dal realizzo di asset aziendali, in particolare riferiti ai diritti pluriennali alle prestazioni sportive dei calciatori, il cui valore di mercato complessivo è ampiamente superiore al valore contabile e rappresenta una solida base di sicurezza per la continuità aziendale”.

IL FAIR PLAY FINANZIARIO

Quando la cassa chiama il mercato è un’ancora di salvezza. Peraltro, i problemi della Roma non si limitano alle necessità finanziarie. C’è il fair play Uefa da rispettare. Il club ha sforato i parametri del break-even con il pesante rosso dell’ultimo bilancio e ora rischia ulteriori sanzioni, imponderabili dal momento che è già sottoposto al settlement agreement. In primavera ne sapremo di più. Una gestione giudiziosa del mercato invernale, questa è la speranza dei dirigenti, potrebbe addolcire i giudici di Nyon. Se poi non si dovesse centrare la qualificazione alla Champions il quadro sarebbe disastroso.

PREMIER LEAGUE: I RISULTATI DELLA XXIV^ GIORNATA

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI LE PAROLE DI ODDO


Pubblicità

News

Lazio Primavera – Ai playout c’è il Bologna. Squadra in ritiro

La Lazio Primavera, che ha chiuso il campionato di Serie A al penultimo posto, affronterà il Bologna nel playout per la salvezza

Avatar

Pubblicato

il

lazio primavera

Il penultimo posto in campionato, sancito ulteriormente dalla sconfitta di ieri contro l’Ascoli, costringe la Lazio Primavera a giocarsi la salvezza nel playout contro il Bologna. I ragazzi di Calori, reduci da 10 k.o. consecutivi, hanno attraversato un di stagione estremamente complicato, tanto da rendere ancora più complicata la permanenza nella massima serie. Il momento è delicato, pertanto il club ha disposto il ritiro in vista della doppia sfida contro i felsinei.

La gara di andata è in programma mercoledì 23 giugno al Fersini, il ritorno sei giorni dopo in trasferta. Una stagione travagliata (caratterizzata anche dalla sconfitta in finale di contro la Fiorentina) quella della Lazio Primavera, che i ragazzi di Calori avranno l’occasione di salvare mettendo in campo quei valori e quella grinta insiti nei colori . Ultimo atto per centrare la salvezza: adesso non si può più sbagliare.

Lazio Primavera
Lazio Primavera

IMMOBILE, DEDICA SPECIALE DOPO IL GOL

Continua a leggere

News

Eriksen dovrà operarsi: la decisione dopo il malore

Eriksen dovrà operarsi: brutte notizie sulle condizioni del centrocampista danese

Avatar

Pubblicato

il

Inter Eriksen

Eriksen dovrà operarsi: brutte notizie sulle condizioni del centrocampista danese.

Eriksen dovrà operarsi. A comunicarlo il medico della , Morten Boesen. Il centrocampista dell’Inter al momento si trova ancora al Rigshospitalet di Copenhagen. Vi era arrivato sabato scorso, dopo essersi accasciato in campo a seguito di un arresto cardiaco, durante l’esordio a Euro 2020 con la Finlandia. Il calciatore è in continuo contatto con lo stesso Boesen e con il cardiologio del nosocomio della capitale. Sono stati proprio questi ultimi a prendere la terribile decisione.

Arrivata, si legge nella nota, al termine di 0;differenti esami al cuore“. Il cui ha determinato che a Eriksen dovrà essere impiantato un “ICD (defribillatore)“. Quest’ultimo sarà molto utile al calciatore per superare i problemi legati ai “disturbi nel ritmo del battito“. Una soluzione, “confermata anche da specialisti nazionali e internazionali“, che il centrocampista avrebbe accettato di buon grado. Il comunicato si chiude con una richiesta per Eriksen e la sua famiglia: di regalare loro per i giorni a venire “pace e privacy“.

LEGGI ANCHE LE ULTIME NOVITA’ SUL MERCATO LAZIO

Continua a leggere

Primo Piano

Immobile gol e dedica ai bambini di Ardea ed Italia agli ottavi di finale

Per la Svizzera dell’ex Petkovic è una serata amara, 3 gol incassati di cui uno di Immobile con dedica ai bambini di Ardea e Italia agli ottavi di finale

Avatar

Pubblicato

il


Per la Svizzera dell’ex Petkovic è una serata amara, 3 incassati di cui uno di Immobile con dedica ai bambini di e agli ottavi di finale

“Cirogol Cirogol Cirogol” questo il coro dei 16000 presenti allo Stadio Olimpico di ieri sera. Immobile con le sue prestazioni condite da gol si sta prendendo l’amore della gente, anche di chi lo criticava. Italia agli ottavi di finale quindi battendo per 3 a 0 la Svizzera. Otre al gol di Immobile che ha poi dedicato ai bambini uccisi nella strage di Ardea, una super doppietta di Locatelli che si è così preso il trofeo della “Star of the match”. Italia agli ottavi di finale con un turno di anticipo e contro il Galles basterà un punto per chiudere il girone da primi in classifica.

Lazionali
Immobile

PETIZIONE STADIO FLAMINIO

Continua a leggere

Articoli più letti