Seguici sui Social

English EN French FR German DE Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

E’ tornato Felipe Anderson: il brasiliano incanta l’Olimpico

Pubblicato

in

Felipe Anderson numero 10 della Lazio


E’ tornato Felipe Anderson. Il brasiliano è tornato grande protagonista e si è ripreso la scena. Un Anderson sontuoso come non si era mai visto. Agile, altruista, concreto, veloce e voglioso di entrare nelle pieghe della sfida tra e Steaua e deciderla con le sue giocate.

Il brasiliano però è andato ben oltre. Grande intensità agonistica, ha lottato su ogni pallone, contrastato e rincorso gli avversari. Caratteristica quest’ultima, come ricorda Il Messaggero, che non ha mai avuto. Tanto da venire criticato per i suoi atteggiamenti superficiali e a volte svogliati. Contro la Steaua assist, giocate sontuose, tecnica sopraffina, un bel gol e spettatori incantati. Dopo il 4-0 ha alzato al cielo le mani ringraziando, come fa sempre quando segna. I tifosi hanno rivisto la classe e la concretezza di un talento discontinuo, croce e delizia, che spesso fa arrabbiare il tecnico. Inzaghi, infatti, poco tempo fa lo aveva messo fuori rosa per alcuni comportamenti poco consoni. Dopo la ‘punizione’ lo ha rimesso in campo nella gara di andata a Bucarest per riproporlo titolare nel ritorno all’Olimpico. E il brasiliano ha stupito al punto che lo stadio quando è uscito, a punteggio acquisito, gli ha tributato un lungo e meritato applauso. Un Anderson a questi livelli potrebbe essere l’elemento in più per un grande finale di stagione. E’ tornato Felipe Anderson, le avversarie sono avvisate.

LE PAROLE DI PAROLO DOPO LAZIO – STEAUA

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

LEGGI LE PAGELLE DEL MATCH TRA LAZIO E STEAUA BUCAREST

Articolo copertina

FOCUS Red Bull Lazio ti mette le ali

Pubblicato

in



Cagliari ha messo in evidenza l’importanza delle ali nel gioco di Inzaghi. Sulle corsie si è imbastita la vittoria di sabato

C’era preoccupazione alla vigilia per la mancanza di un laterale sinistro nello scacchiere di Inzaghi. Per Cagliari Lazio, infatti, non erano presenti Lulic, Lukaku e Fares, quest’ultimo in attesa di ufficializzazione. Ma ecco la mossa a sorpresa: Adam Marusic sull’out di sinistra e Lazzari a destra. E sono stati proprio loro a confezionare la vittoria nella partita di esordio nella nuova stagione. Due autentici treni, due spine nel fianco, due velocisti. Con il rimando alla pubblicità della nota bibita Red Bull, la Lazio ha messo le ali. Così facendo ha surclassato la difesa avversaria, con i terzini di Di Francesco in balia delle scorrbande dei due furetti biancocelesti. Il primo gol è tutto loro con l’azione insistita del montenegrino e l’inserimento perfetto dell’ex Spal. Poi nel secondo tempo l’azione alla Bale di Marusic che si lancia da solo con un tacco volante e serve un assist a Immobile per lo 0-2. Un bel vedere che ha strappato applausi a tutti i presenti. Marusic a sinistra potrebbe essere la sorpresa tattica di stagione, in attesa di Fares e del, speriamo, ritorno di capitan Lulic. A destra Lazzari non ha rivali. Si vola…

Marco Corsini (@Marc_Way on Twitter)

SI LAVORA A FORMELLO CON VISTA ATALANTA, IL REPORT DELL’ ALLENAMENTO ODIERNO

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità Copyright © 2020 Laziochannel.it TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE