News Non solo Lazio

Piega ‘hot’ per la carriera dell’ex Liverpool Jermaine Pennant

Esperienza…extra calcistica per l’ex Liverpool Jermaine Pennant.

L’esuberanza è sempre stata la dote principale di Jermaine Pennant. Una dote o forse un difetto, visto che negli ultimi tempi gli ha precluso i grandi palcoscenici dentro e fuori dall’Inghilterra . Attualmente, infatti, il 35enne ex Arsenal e Liverpool milita nel Bury Football Club, formazione di Non-League, dove evidentemente c’è più tolleranza per i suoi comportamenti fuori dalle righe.

Comportamenti di cui ha fatto le spese Ashley Cole, visto che Pennant si spacciò per lui dopo essere stato fermato dalla polizia per guida contromano senza documenti, nel febbraio 2004. E poi Arsène Wenger, che lo cacciò dall’Arsenal nel gennaio 2005 dopo l’ennesimo ritardo agli allenamenti.

Queste bizzarrie non hanno risparmiato nemmeno il Birmingham City, che, qualche mese più tardi, lo ha reso il primo calciatore della storia ad aver giocato con un braccialetto elettronico (dopo un arresto per guida in stato di ebbrezza). E ci è caduto anche Rafa Benitez, che aveva provato a rilanciarlo nel suo Liverpool (consegnandogli la palma di migliore in campo nella finale di Champions League 2007), salvo poi metterlo fuori rosa quando saltò senza troppi scrupoli un allenamento.

E le cose non sono andate meglio con Portsmouth, Real Saragozza, Stoke City, Wolverhampton, Pune City in India (dove è diventato il calciatore più pagato della storia dell’Indian Super League), Wigan, Tampine Rovers a Singapore e, infine, Bury Football, dove dice ancora la sua nonostante l’età.

E non solo in campo: fuori dal rettangolo verde, infatti, Pennant ha fatto parlare per un episodio inedito nel suo seppur vasto “curriculum”.

Sposato dal 2014 con la 32enne pornostar Alice Goodwin, adesso ha deciso di accompagnare la consorte nella sua attività, partecipando attivamente a una delle sue sedute in webcam privata. Lo ‘spettacolo’ è visibile, al costo di 6 sterline al minuto, su adultwork.com. E sarebbe passato inosservato se non fosse stato per uno dei suoi numerosi tatuaggi, riconosciuti da un “cliente“.

Io – ha rivelato quest’ultimo – sapevo che fosse sua moglie, ma non immaginavo che partecipasse anche lui. Quel ragazzo ha giocato in Premier League e in una finale di Champions League. Forse se avesse messo più impegno nello sport ora non sarebbe in questa situazione“. Chissà. Ma, visto il tipo, la mano sul fuoco non ce la metteremmo…

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI PUGNALIN (SKY) SUI DIRITTI TV

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

CONTENUTI SPONSORIZZATI