Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

Laziochannel intervista Gabriele Paparelli. “Felice per mia figlia. Lazio Orgoglio di papà”

Avatar

Pubblicato

il

Non è passato inosservato il bellissimo post su Facebook e allora la nostra redazione ha pensato bene di contattare Gabriele Paparelli, figlio dell’indimenticabile Vincenzo. Il tempo passa per tutti e allora ecco che domenica ha fatto esordio allo stadio Giulia, la figlia di Gabriele. Di padre in figlio, la Lazio è una fede immortale….

Allora Gabriele, raccontaci quanto sei stato emozionato nel scrivere quel post. “Tantissimo, talmente tanto che mi sono anche commosso. Avevo promesso a mia figlia di andare allo stadio con il cuginetto, mio suocero e altri amici, ma io non potevo esserci. Avevo la pelle d’oca e la sera, appena tornata a casa Giulia mi ha detto: “Ciao Papà, Forza Lazio Carica!”. Adesso gli si aperto un mondo e non vede l’ora di tornare allo stadio. Proprio domani compirà sei anni e domenica è stata la prima volta che si recava allo stadio per vedere una partita della Lazio.”

Tu, forse, più di noi hai un sentimento unico che ti stringe il cuore legandolo alla causa biancoceleste. In pochissime parole, per te che cosa è la Lazio? “In poche parole è difficile, ma ci provo. La Lazio è l’orgoglio di portare avanti il sentimento di mio papà.”

Parlando di calcio giocato, domenica è stata una bella partita non solo per tua figlia giusto? “Per me mio padre è lì in curva e pensa che domenica in curva sventolava anche una bandiera con il volto di papà. Capisci da te che emozioni: mia figlia, la bandiera in curva, la Lazio che vince, lo stadio pieno, la bella giornata. Insomma un mix di sensazioni uniche che ci rendono orgogliosi di questa squadra.”paparelli lapide roma   

In questo rush finale come la vedi la nostra Lazio? “Bene, se continuiamo cosi e con gli arbitri bravi come Orsato (arbitro di Lazio Samp), possiamo arrivare lontano. Una bella squadra che non molla mai, sembra che siano tifosi come noi, proprio dei laziali veri. Ricordando le parole di mio padre, sembra quella del’74: tutti uniti e motivati. Strepitosi!”

 

Leiva Tifa Liverpool

 


Primo Piano

Chi è Romano Floriani Mussolini, il giovane dal cognome difficile convocato per Verona Lazio

Romano Floriani Mussolini, chi è il giovane convocato per Verona Lazio

Avatar

Pubblicato

il

6276436 1905 romano floriani mussolini lazio convocazione sarri
<

Romano Floriani Mussolini, chi è il giovane convocato per Verona Lazio

Romano Floriani Mussolini, il giovane talento della Lazio dal cognome difficile. Nasce a Roma il 27 Gennaio 2003 e passa dalle giovanili della Roma a quelle della Lazio, nel mezzo una esperienza in prestito alla Vigor Perconti. Floriani è un giocatore molto duttile e nella primavera del club ha ricoperto 3 ruoli : terzino destro, difensore centrale e centrocampista destro. Alto 1 metro e 88 cm è legato alla Lazio fino al 2024. Porta dietro le spalle un cognome difficile, ma che non lo lega alla storia passata. Figlio dell’ex parlamentare europea Alessandra Mussolini e Mauro Floriani è pronto al debutto con i grandi.

floriani mussolini

MALAGO’ CONTRO BERNABE’

Continua a leggere

Primo Piano

Bernabè si difende dalle accuse, la lettera del falconiere

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Avatar

Pubblicato

il

methode times prod web bin 9e28144a 31d4 11ec 820f e2be9b2cb5fd
<

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Bernabè si difende dalle accuse. L’ormai ex falconiere della Lazio dopo esser stato licenziato per un saluto romano dopo Lazio Inter ha scritto una lettera poi pubblicata dal portale Adnkronos : “Sono dispiaciuto per quello che è successo, in Spagna il gesto fascista si fa con il braccio teso in una linea retta. In Italia a quanto pare è anche così, dandosi una pacca sul petto. Io sono una persona assolutamente di destra, del partito Vox in Spagna come pure tanti amici calciatori, ma non di idea fascista, non è proprio nella mia mentalità. Sono un uomo che ha girato il mondo, che fa business in tutto il mondo e che ha rapporti con persone di tutte le razze. È stato un gesto dettato dall’impulso festeggiando il finale di una partita. Un saluto militare, mai fascista. Tuttavia va bene, queste cose fanno parte della vita, ci sono momenti brutti e belli. E questo per me è un momento brutto“.

lazio bernabè

CALENDARIO LAZIO : LA RABBIA DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Avatar

Pubblicato

il

Gabriele Gravina 1
<

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Tamponi Lazio, la condanna punisce Lotito, ma secondo la Figc la pena è incongrua : “C’è sconcerto per l’irrogazione di sanzioni incongrue e prive di afflittività a fronte di violazioni gravi dei protocolli anti-Covid consumate in uno dei periodi più difficili di pandemia nel nostro Paese“. Ma non è tutto, la Figc starebbe pensando ad un possibile ricorso al collegio di garanzia.

Gravina

IL GESTACCIO DI KOLAROV : MULTATO

Continua a leggere

Articoli più letti