Seguici sui Social

News

DANIMARCA Pione Sisto carico per il Mondiale. In attesa della Lazio?

Pubblicato

il

PUBBLICITA

DANIMARCA Pione Sisto carico per il Mondiale. In attesa della Lazio?

Quello che si presenta a poche ore dall’inizio della competizione è un Pione Sisto carico per il Mondiale. L’ala danese, tra gli obiettivi della Lazio per il dopo Felipe Anderson, per adesso non pensa al mercato, ma solo ad affrontare al meglio l’avventura in Russia. Proprio la sua convocazione e la sua utilità stanno facendo discutere in Danimarca. Criticato per alcune recenti prestazioni al di sotto delle aspettative, Pione ha però risposto senza perdere la sua autostima: “Ho già passato dei periodi simili prima, dove non ero al top in allenamento o in amichevole. Però, quando serve e il gioco si fa duro, mi faccio trovare pronto. Tutti questi discorsi non mi riguardano, so quanto sono importante per la Nazionale e quanto bene ho fatto. Le opinioni delle persone cambiano come il giorno e la notte, ormai sono abituato. Ho fatto dieci assist nella Liga e nonostante ciò i tifosi dicono che non posso aiutare i compagni. Si dimenticano tutto molto velocemente e posso capirlo, non sanno cosa vuol dire essere qui. Sono pronto per il Mondiale“.

Parole forti, confermate dal vice ct della Danimarca, Tomasson: “Penso che l’aria russa gli abbia fatto bene. È entusiasmante vederlo in allenamento ed è un grande giocatore“.

LEGGI ANCHE LE ULTIME SULL’AFFARE ANDERSON-WEST HAM


Pubblicità

News

FIORENTINA LAZIO INZAGHI: “Champions? Il calcio è imprevedibile…”

Pubblicato

il


Fiorentina Lazio Inzaghi deluso per il risultato di questa gara che complica tantissimo la corsa Champions della squadra.

Inzaghi ai microfoni di Dazn: “Partita dura, lo sapevamo. C’è delusione per il primo tempo: l’occasione sprecata da Correa e il loro gol sul quale dovevamo difendere meglio. Non dovevamo assolutamente andare in svantaggio. È mancata velocità nel giro palla, loro hanno difeso bene. Champions? In queste ultime quattro gare ce la metteremo tutta, il calcio è bello perché è imprevedibile. Milinkovic si è rotto il setto nasale. Il secondo tempo non è più stata una partita di calcio, tra cambi e infortuni, abbiamo giocato venti minuti.  Andiamo avanti a testa alta, saremo nelle coppe europee anche l’anno prossimo, ma ci rimane l’amaro in bocca per il primo tempo”.

Continua a leggere

Articoli più letti