News

STADIO ROMA Interviene il Codacons: “Si rischiano altri danni alla collettività. La Procura deve…”

STADIO ROMA Interviene il Codacons, con precise richieste per la Procura capitolina.

STADIO ROMA Interviene il Codacons. «Lo Stadio della Roma non potrà essere realizzato, almeno per il momento, e la Procura deve disporre il blocco immediato dell’intero progetto». Questa la richiesta dell’associazione, che oggi si costituirà parte offesa dopo che i magistrati hanno riscontrato gravi episodi di corruzione e associazione a delinquere nelle procedure per la realizzazione dell’impianto.

«Di fronte alla gravità dei fatti contestati dalla Procura – spiega – è evidente che lo Stadio della Roma deve essere bloccato immediatamente, allo scopo di evitare ulteriori danni alla collettività e la prosecuzione dei reati. In tal senso, in qualità di parte offesa rappresentativa degli utenti e di associazione ambientalista, presenteremo istanza urgente alla Procura chiedendo il sequestro di tutti gli atti amministrativi relativi allo Stadio, e la sospensione dell’iter per la realizzazione del progetto di Tor di Valle. I nostri timori circa lo Stadio della Roma, purtroppo, hanno trovato riscontro, a dimostrazione che l’opera non può essere realizzata senza ripercussioni negative per la collettività».

LEGGI LE ULTIME SULL’OPERAZIONE GRUJIC-LAZIO

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

CONTENUTI SPONSORIZZATI