Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

News

LAZIO FIORENTINA Partita particolare per Ciro Immobile: ecco perchè

Pubblicato

in

Ciro Immobile bomber della Lazio


LAZIO FIORENTINA Partita particolare per : ecco perchè.

LAZIO FIORENTINA Partita particolare per Ciro Immobile. E per tutta la squadra biancoceleste, chiamata ai tre punti per tornare a sorridere e a volare. Una missione alla portata, a patto che si torni a giocare con grinta e voglia. Quei sentimenti tipici di chi sa quanto portare a casa la posta in palio sia importante. Sentimenti che i capitolini fino a poco tempo fa sfoderavano praticamente sempre, ma che ora sono presenti solo in pochi elementi. Tra questi appunto il bomber partenopeo. Che non ha mai ceduto, neanche in situazioni di estrema difficoltà: corre, incita i compagni e cerca il pallone quasi ossessionatamente. Dovrà farlo anche oggi, contro una delle poche avversarie di cui non ha mai violato la porta. L’unica – tra quelle affrontate almeno tre volte – mai scalfita da una sua rete. Un tabù che Ciro è pronto a sfatare già quest’oggi. D’altronde, aggiornare costantemente le proprie è il suo pane quotidiano. Ha affrontato i viola 7 volte in campionato e una in Coppa Italia, senza mai trovare la via del gol. Nei primi confronti, nel 2012/13, con la maglia del Genoa, ha subito due sconfitte, per 2 a 0 e 3 a 2. Sorte ancora più amara l’anno successivo, quando, bomber implacabile con il Torino, non è sceso in campo in nessuno dei due confronti (rispettivamente per infortunio e squalifica). Ci riprova, sempre con i granata, nel 2015/16: coppia con Belotti, nessun segno lasciato. Con la Lazio invece ha un buon score contro i toscani: tre vittorie, un pareggio e una sconfitta. Nessuna delle quali condita da un suo gol. Oggi la porta viola lo stuzzicherà nuovamente. Lui non vuole farsi sfuggire ancora l’occasione, vuole riuscire a catturare finalmente la sua preda.

LEGGI ANCHE I CONVOCATI DI INZAGHI

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Pubblicità

News

Bruno Giordano fa gli auguri a Maradona: “60 anni fa la nascita del Dio del calcio”

Pubblicato

in



Nella giornata di oggi, Diego Armando Maradona compie 60 anni. Tra i numerosi messaggi di auguri, anche quello di Bruno Giordano

BRUNO GIORDANO: “Ai tempi del Napoli abbiamo giocato insieme. 60 anni fa nasceva il Dio del calcio, Diego Armando Maradona. Lo ringrazio perché ho avuto la possibilità di giocare accanto a lui e di essere suo amico. Gli voglio un gran bene e gli faccio tanti auguri di buon compleanno“. Così Giordano ai microfoni di Kiss Kiss Napoli.

 

Continua a leggere

Articoli più letti