Seguici sui Social

News

Diaconale difende la Lazio: “Certi ‘scherzi’ un danno di immagine”. E su Raggi e stadio…

Pubblicato

in

Il responsabile della comunicazione Lazio Arturo Diaconale


difende la dalle polemiche intervenendo stamane sulle frequenze di Style Radio. Il portavoce biancoceleste ha parlato dell’uscita infelice dell’attrice di ieri sera, di e .

Diaconale difende la Lazio: “? L’attrice si è messa a scherzare in modo non adeguato su una faccenda di cui non conosce nulla. Quando la Lazio è nata nel 1900 a Piazza della Libertà non passavano le pecore. Si parlava un romano aulico. A pochi metri c’era la casa di Trilussa che era tifoso laziale. Chi prende in giro la Lazio in questo senso non conosce la storia. Ma c’è un altro aspetto che va sottolineato. La Lazio è una società quotata in borsa e una delle maggiori società europee e certi scherzi a volte possono apparire come un danno di immagine. Non è una minaccia, ma i responsabili di certe emittenti facciano attenzione a quello che si dice. Nel mondo della comunicazione, ogni attentato all’immagine diventa un danno enorme che va difeso. Inoltre credo che sia un po’ irresponsabile, alla vigilia di un derby così importante, gettare i semi di una discordia che non fanno bene. Noi dobbiamo stare attenti a queste cose e creare un clima sereno e disteso”.

RAGGI

“Ci sono state le proteste di alcuni tifosi che si sono lamentati per la partecipazione della Raggi all’inaugurazione di un nuovo centro della . C’era anche Conte che ha dichiarato di essere tifoso romanista. In realtà già prima di questo avvenimento era stata fissata una visita ufficiosa della sindaca Raggi a Formello giovedì per consegnare una maglia al suo bambino. Per non alimentare polemiche prima del derby, credo sia opportuno annullare questa visita in via ufficiosa e fissarne una ufficiale per la ristrutturazione del centro sportivo a Formello. Per par condicio credo sia giusto farlo, per superare le incomprensioni che ci possono essere state in questi giorni. L’invito sarà l’occasione per riproporre la realizzazione dello Stadio delle Aquile e per fare anche un’altra proposta, quella della realizzazione di un busto del fondatore, Luigi Bigiarelli, in piazza della Libertà. Ci sono degli iter lunghi da rispettare al riguardo ma abbiamo l’intenzione di farlo”.

STADIO

“La presidenza ha un progetto per lo stadio di proprietà. È un progetto completo. Se va avanti quello della Roma, deve andare avanti anche quello della Lazio”.

LAZIO E TIFOSI

“La condizione indispensabile è la compattezza dei tifosi nel sostenere una squadra che si sta battendo al massimo delle sue possibilità. Unità, compattezza e volontà di sostenere la squadra. I prossimi due impegni saranno fondamentali per il nostro cammino”.

LEGGI ANCHE I CONVOCATI DI GATTUSO PER LAZIO-MILAN>>>CLICCA QUI

News

Riapertura stadi – Gravina: “1000 persone sono poche”

Pubblicato

in



Riapertura stadi – Per le prossime partite di Serie A, saranno 1000 gli spettatori che potranno recarsi presso gli impianti sportivi

Riapertura stadi – In questo senso, nella giornata di oggi si è espresso il Presidente della Figc Gabriele Gravina: “C’è un’esigenza generale del nostro Paese, quella di tornare alla normalità. Vogliamo tutti riprendere la cadenza della nostra vita in tutti i settori. È necessario tornare a coltivare le nostre passioni. Non c’è nulla ancora di graduale, 1000 spettatori sono pochi, ma è comunque importante ripartire, anche in B e C. Il calcio ha dimostrato grande responsabilità e con i comportamenti ha anche dimostrato di meritare fiducia. Vogliamo riaprire gli stadi a più gente. Durante alcune amichevoli estive si sono fatti passi avanti. La gradualità deve essere proporzionale, altrimenti ci sarebbero tanti problemi, anche nelle serie minori. Il rispetto del distanziamento sociale è fondamentale. Il protocollo sui tamponi? Penso che il Cts ci darà ragione, mi auguro che in settimana la situazione possa sbloccarsi e si possa allentare la presa”. Così Gravina ai microfoni di Radio Anch’io Sport.

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?