Seguici sui Social

English EN French FR German DE Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

LAZIO ROMA Le pagelle – Il volo della Lazio che incanta l’Olimpico

Pubblicato

in



Si è giocato il della Capitale e la lo stravince con un netto 3-0 – le pagelle

Una grandissima prestazione della Lazio che finalmente mette in campo quello che i tifosi gli hanno sempre chiesto: cuore, grinta e voglia. Sì, perché oggi c’era la voglia di vincere da parte di tutti e si è visto. 11 leoni, 11 gladiatori + i 3 subentrati (Ps 2 gol da chi è entrato dalla panchina). Questa Lazio potrebbe arrivare in Champions se volesse. Stratosferica Lazio, perché si sa, il primo col secondo, noi je ne famo 3…

LAZIO ROMA Le pagelle del match

STRAKOSHA – Buona parata nel primo tempo su Dzeko, questa volta riesce a rinviare il pallone a lato senza passarla a nessun avversario. Ottima prova del portiere sempre attento e preciso. Prende pure una botta sulla spalla. VOTO 7

BASTOS – Insuperabile. Conferma l’ottima prova effettuata contro il Milan, con lui non si passa ed El Sharaawy diventa inoperoso, di lui non si hanno tracce se non per la sostituzione. Un piccolo rinvio sbagliato che fa tremare nel primo tempo ma rimedia subito nella stessa azione. VOTO 8

ACERBI – Francesco deve affrontare Dzeko e tra una battaglia e l’altra riesce a non farsi superare. Concede solo un tiro nel primo tempo al bosniaco, poi nulla. VOTO 7,5

RADU – Lui non è romano ma laziale d’adozione, lo sente spesso ma oggi prova impeccabile. Blocca sempre Zaniolo che non riesce mai a superarlo ed è sempre attento in difesa. Prima cerca di far cacciare Kolarov provocandolo e poi ci riesce, un capolavoro. VOTO 8

LULIC – Partita attenta per il bosniaco anche se non sempre riesce a superare Florenzi in attacco. Partita ordinaria con corsa e cuore come al solito. VOTO 7

LUIS ALBERTO – Lo spagnolo ha voluto giocare nonostante piccoli problemi alla gamba. Ottima prova la sua come il resto del centrocampo. VOTO 7. PAROLO – Il centrocampista è autore dell’ottima sovrapposizione che permette l’azione del 3 gol. VOTO 6,5

LEIVA – Da per tutto, una vera piovra. Doppia, triplica ogni romanista e in ogni posizione del campo, un vero lottatore. VOTO 7,5

MILINKOVIC – Oggi prova gigantesca per il sergente che mostra di essere all’altezza degli elogi ricevuti nella scorsa stagione. Quando una palla arriva in aria, è la sua. Anticipa sempre tutti e ci mette la grinta sgridando e tenendo attenti i compagni. VOTO 8

MARUSIC – Prova normale per l’esterno che non trova un cliente facile in Kolorav ma oggi il terzino non si vede grazie alla pressione del macedone. VOTO 7

CORREA – L’argentino oggi si supera. Imbuca la palla per il gol del vantaggio di , un assist al bacio che trasforma in gol. Non solo, nel secondo tempo chiede il cambio per un problema alla gamba ma quando vede l’opportunità di fregare Fazio non se lo fa ripetere due volte e fa beep beep del Willy il Coyote e si procura il rigore. VOTO 8,5. CATALDI – Beh non ha molto tempo per mettersi in mostra e invece il romano e Laziale riesce a bucare Olsen con un gol bellissimo. La sua esultanza dimostra la Lazio di questa sera, VOTO 7,5

CAICEDO – Il panterone Felipe butta dentro la palla dell’1-0 inserendosi tra Juan Jesus e Fazio, riuscendo poi a superare Olsen e a gonfiare la rete. Il panteron dimostra grandi dote. Nel secondo tempo allunga la squadra e lotta su ogni pallone, lancia la Lazio con il primo gol e apre le danze per la goleada biancoceleste. VOTO 7,5. IMMOBILE – Ciruzzo veniva da un momento un po’ delicato, non segnava all’Olimpico dall’8 dicembre e oggi si sblocca portando la Lazio sul 2-0 dal dischetto. VOTO 7

INZAGHI – Il mister oggi incarta Di Francesco partendo con grande grinta e voglia di vincere. Lascia in panchina Parolo e Immobile rischiando molto. Invece fa la mossa vincente con il trio lì davanti che lo ripaga a suon di gol e assist. VOTO 7,5

SEGUICI SU FACEBOOK

LIVE LAZIO ROMA Parolo: “Serviranno rabbia e concentrazione”

Articolo copertina

Cagliari Lazio – Le pagelle dell’incontro. Grande Lazio (0-2)

Pubblicato

in

Cagliari Lazio 0-2


Ecco le votazioni della compagine capitolina vittoriosa a Cagliari. Un gol per tempo con Lazzari e il solito Immobile che regalano la prima vittoria della stagione.

  • Strakosha 5,5 – Croce e delizia di questa squadra. Quest’anno sarà un anno importante per il portiere della . Nel primo tempo (26′) un intervento un po’ goffo stava per portare il Cagliari vicino al pareggio. Anche al 39′, su corner, esce e non controlla la sfera. Nel primo tempo (48′) ancora insicuro su Joao Pedro. A inizio ripresa non trattiene il tiro da trenta metri di Joao Pedro che per poco non porta il Cagliari al pareggio.
  • Patric 7,5 – E’ maturato. Nonostante il fisico, dimostra di avere un carattere pazzesco oltre a un senso tattico che non gli è mai mancato. Suo il lancio di trenta metri che dà il via al raddoppio biancoceleste. L’esultanza con Inzaghi gli regala un mezzo voto in più.
  • Acerbi 6,5 – Nonostante le polemiche per l’adeguamento contrattuale, gioca alla grande chiudendo tutte le azioni offensive dei padroni di casa.
  • Radu 7 – Immortale. 13esima (e mezza) stagione con l’aquila sul cuore. Marca alla grande il giovane Sottil.
  • Lazzari 7,5 – Oltre a realizzare il primo goal della stagione, regala alla Lazio una piacevole pillola statistica: centesimo gol inflitto al Cagliari. Nel primo tempo demolisce Lykogiannis.
  • Milinkovic 7 – Nonostante la sua mole, non appare compassato. Subito in forma nel primo tempo è molto dinamico. Al 35′ è autore di un’ottima azione personale che per un soffio non regala il doppio vantaggio ai nostri. Nella ripresa sfiora di nuovo il gol con un tiro a giro che solo un grande Cragno può evitare. Dal 71′ Akpa-Akpro 6,5 – Gioca bene. Almeno oggi pomeriggio. Veloce e tignoso, tecnico e coraggioso.
  • Leiva 6,5 – Torna titolare senza problemi al ginocchio. Era importante vedere la tenuta del brasiliano. Fino alla sostituzione mette sempre la gamba senza risparmiarsi mai. Dal 62′ Escalante 6,5 – Mezz’ora per vederlo all’opera. L’unico nuovo acquisto pronto all’esordio. Trova subito la posizione e la sintonia con il resto della squadra. Dovrà trovare subito la forma, Leiva avrà bisogno di un cambio.
  • Luis Alberto 6,5 – Il “meno” brillante dei primi quarantacinque minuti si dedica sopratutto a un lavoro di contenimento. Nella ripresa, soprattutto quando esce Correa, si deidca maggiormente alla fase offensiva.
  • Marusic 8,5 – Con l’assenza di Lulic si sposta a sinistra. Suo (con deviazione) l’assist per il primo gol stagionale della nostra Lazio. A venti minuti dalla fine, una sua cavalcata (con assist perfetto), consente a Immobile di realizzare la seconda rete di scioltezza. Il migliore in campo.
  • Correa 6,5 – La “sponda” della trequarti laziale. I suoi tocchi consentano un’imprevidibilità pazzesca. Dal 71′ 6 – Niente di trascendentale.
  • Immobile 7 – La Scarpa d’Oro della scorsa stagione ci prova nel primo tempo (42′), ma Gragno compie una grande parata. Al 74′ di piatto realizza il due a zero. Sempre decisivo.
  • Inzaghi 7 – Con la “vecchia” Lazio gioca che è una meraviglia. Sul versante destro si viaggia ad alta velocità, con Patric e Lazzari collegati da Milinkovic per Rog e Lykogiannis c’è poco da fare. Marusic a destra non è da meno, anzi. Unica pecca del primo tempo è non aver realizzato la seconda rete. Nella ripresa è coraggioso e obbligato a sostituire tre pilastri della squadra: Leiva, Milinkovic e Correa. Mercoledì c’è l’Atalanta, domenica l’Inter. Buona la prima! Avanti Lazio!
  • Arbitro Massa 5,5 – Il fallo di Joao Pedro era da rosso. Al 35′ il fallo su Leiva a martello andava quantomeno sanzionato con il giallo.

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità Copyright © 2020 Laziochannel.it TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE