Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

Lazio più titolata della Roma e più forte delle fake news

Avatar

Pubblicato

il

corriere dello sport

La Lazio ha vinto la sua settima Coppa Italia e grazie a questa vittoria è diventata la squadra di Roma con più Trofei. Nell’odierna edizione de Il Corriere dello Sport, però, si evince un chiaro errore di conteggio dei trofei

Il quotidiano scrive infatti che la Lazio ha eguagliato la Roma come numero di trofei vinti e non che i biancocelesti hanno invece superato il club giallorosso. Stando a quanto riportato dal Corriere, Lazio e Roma avrebbero dunque lo stesso numero di trofei sportivi in bacheca. A fare la differenza, in tal senso, è stato l’aver preso in considerazione la conquista, da parte della Roma, della Coppa delle Fiere nella stagione 1960-61, senza però mettere nel conteggio la Coppa delle Alpi conquistata dalla Lazio dieci anni dopo. Con un rapido excursus è possibile fare chiarezza circa la suddetta questione. L’idea iniziale consisteva nel creare un torneo che durasse tre anni, riservato a squadre di calcio appartenenti a grandi città europee che ospitassero importanti fiere commerciali internazionali. Le vittorie della Coppa delle Fiere, pur essendo questo torneo formalmente considerato un antenato della Coppa UEFA, non risultano nell’albo d’oro dell’attuale Europa League, né vengono riconosciute in qualità di titoli ufficiali dalla UEFA, poiché il torneo non era organizzato dalla federazione calcistica europea. Nel 1958, la FIFA incluse la Coppa delle Fiere nel calendario internazionale del calcio insieme a Coppa Internazionale, Coppa dell’Europa Centrale, Coppa Latina, Coppa Grasshoppers e Coppa dell’Amicizia, ma si trattava ugualmente di trofei non correlati in alcun modo con l’UEFA, e quindi mancanti d’ufficialità a livello confederale. Le ragioni principali di questa esclusione sono da ricercare nel fatto che la manifestazione permettesse la partecipazione di squadre amatoriali e non venisse organizzata dal massimo organo sportivo europeo (che permetteva la partecipazione nei suoi tornei esclusivamente a formazioni professionistiche), bensì da un comitato indipendente dalle organizzazioni sportive. La formula delle due prime edizioni, inoltre, favoriva la partecipazione di compagini semiprofessionistiche, e non prevedeva l’accesso al torneo per meriti sportivi (ovvero attraverso il piazzamento in campionato) in quanto la partecipazione era consentita sia a rappresentative miste, sia a club di città nelle quali si tenevano fiere internazionali.

La Coppa delle Alpi, organizzata dalla FIGC e dalla ASF, (Associazione Svizzera di Football) è stata una competizione calcistica per squadre di club disputata tra il 1960 e il 1987. Alla luce di questo, risulta pressoché improbabile non annoverare il suddetto trofeo tra i titoli biancocelesti, e per di più considerare la Coppa delle Fiere tra quelli giallorossi. A dispetto della suddetta considerazione in favore della prima squadra della capitale, che fa dunque chiarezza rispetto a quanto riportato oggi dal Il Corriere dello Sport, risulta tuttavia doveroso riconoscere la conquista di tre scudetti da parte della Roma contro i due della Lazio, dato che fa pendere dalla parte dei giallorossi la classifica dei trofei a livello di importanza nazionale. Dal canto loro, però, i biancocelesti possono vantare due successi a livello internazionale, la Coppa delle Coppe e la Supercoppa europea. A ogni modo, per puro rispetto delle parole, risulta nuovamente doveroso ribadire l’errore de Il Corriere dello Sport nell’edizione odierna, in quanto, a livello prettamente numerico, la Lazio, da mercoledì sera, grazie alla conquista della sua settima Coppa Italia, risulta essere la prima squadra di Roma per numero di trofei vinti. 


Primo Piano

Espulsione Luiz Felipe, adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Avatar

Pubblicato

il

luiz felipe lacrime lazio inter 159qwdcfg99121ijju0f5q2vfy
<

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe. Il rosso diretto al difensore brasiliano è l’unica nota dolente del match. Espulsione arrivata a fine partita in modo confusionario con il centrale che è poi scoppiato in lacrime. In lacrime anche noi dopo che nessun giocatore dell’Inter ha subito il cartellino rosso aggredendo Felipe Anderson dopo il gol, ma questa è un’altra storia. Adesso il problema sorge spontaneo, senza Acerbi e ora anche Luiz Felipe chi difenderà ? Per Sarri è una vera e propria emergenza difesa.

Luiz Felipe

LA CHIAVE DEL MATCH : I CAMBI DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

LAZIO INTER SARRI: “Gol Anderson? Loro hanno giocato, noi pure”

Avatar

Pubblicato

il

lazio roma sarri
<

Lazio Inter Sarri soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: grande la reazione della squadra nel secondo tempo. Tanta grinta e determinazione per recuperare la partita e ottenere i 3 punti meritati.

Sarri ai microfoni di Dazn: “Siamo rimasti in partita: è quello che ho detto i ragazzi alla fine del primo tempo. Se giochiamo così non possiamo mai perdere. Gol di Felipe Anderson? Loro hanno giocato e anche noi abbiamo fatto lo stesso. E’ l’arbitro che deve fermare il gioco non i giocatori. Queste sono scene che si vedono solo in Italia: in Premier non succede mai. Luiz Felipe non voleva litigare con Correa lo stava salutando. Non era sua intenzione andarci a litigare: c’è stato un fraintendimento dell’arbitro. Anderson è stato aggredito: c’è stato un atteggiamento intimidatorio nei suoi confronti ma i cartellini rossi non sono usciti. Basic dal 1′ minuto? Dobbiamo trovare un minimo di solidità. I giocatori dinamici in questo momento ci servono: serve fisicità. Luis Alberto ci tornerà comodo perché è un giocatore importante come ha dimostrato nel secondo tempo. A livello di intensità ha dei momenti di calo, è una sua caratteristica. Considerando i test fisici Luis Alberto può viaggiare su ritmi più alti. Nel primo tempo abbiamo sofferto l’ampiezza: l’Inter aveva troppi spazi e il cambio di gioco ci ha messo in difficoltà. Nel secondo tempo gli abbiamo tolto i tempi di gioco più spesso”.

INZAGHI ACCETTA LA SCONFITTA CON SIGNORILITA’

Continua a leggere

Primo Piano

Lazio Inter : Sarri lancia Patric titolare accanto a Luiz Felipe

Lazio Inter, senza Acerbi pronto dal primo minuto lo spagnolo Patric

Avatar

Pubblicato

il

notizie lazio patric
<

Lazio Inter, senza Acerbi pronto dal primo minuto lo spagnolo Patric

Lazio Inter, se Inzaghi per i problemi dovuti ai nazionali deciderà la formazione all’ultimo, da Formello qualcosa già trapela fuori. Vista la squalifica di Acerbi, dal primo minuto accanto a Luiz Felipe tornerà lo spagnolo Patric. Andato vicino alla cessione in estate l’ex Barcellona ha convinto Sarri per ritagliarsi un posto in squadra. Ora la grande opportunità contro l’Inter del suo ex allenatore, Patric sicuramente non vorrà sfigurare.

patric

LAZIO AL LAVORO SENZA I NAZIONALI

Continua a leggere

Articoli più letti