LAZIO Diaconale: “Scudetto? Teniamo i piedi per terra. Balotelli? Caso minore”

LAZIO Diaconale

LAZIO Diaconale, portavoce della società biancoceleste, ha detto la sua sul sogno scudetto e sul ‘caso Balotelli’, oggetto di presunti cori razzisti da parte dei tifosi biancocelesti ieri a Brescia.

LAZIO Diaconale era presente questa mattina all’evento, in Piazza della Libertà, per festeggiare i 120 di storia della società biancoceleste. Queste le sue parole ai cronisti presenti: “Quest’iniziativa arriva in un momento particolarmente favorevole, ma soprattutto segna l’avvio dei festeggiamenti per una data storica: i 120 anni della Lazio, che dimostrano come questa squadra sia la prima della capitale e quella con più storia. Con grande piacere ho accettato l’invito a partecipare, perché è un evento molto importante”.

ENTUSIASMO

L’entusiasmo è il frutto dei risultati, ma anche del lavoro che è stato fatto in questi anni dall’equipe tecnica e dalla società. Una società forte, con le idee chiare può consentire di conseguire risultati importanti”.

BALOTELLI

La Lazio prende sempre le distanze da questi episodi, che sono episodi minori ma che vengono enfatizzati molto dai media. Proprio per questo questi episodi colpiscono la squadra e anche i tifosi che sicuramente si comportano in maniera fantastico. Però devo dire che quella minoranza deve stare attenta perché purtroppo poi ci sono ripercussioni sulla squadra”.

SCUDETTO

I sogni mica si possono impedire. C’è la libertà di sognare. Detto questo però bisogna mantenere i piedi per terra, perché i voli pindarici possono provocare cadute non piacevoli. Poi quando mancheranno poche partite alla fine del campionato, vedremo se i sogni saranno realizzabili. Per ora il nostro obiettivo è quello di inizio campionato: entrare in Champions League”.

VITTORIE IN EXTREMIS

Sta diventando una costante perché la squadra ha capito il suo potenziale. Questa Lazio non molla mai e fino all’ultimo istante si gioca la partita, anche quando gli avversari non danno spazi. Per me vedere una squadra che si batte fino all’ultimo è una grande soddisfazione”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER